Sab 22 Gen 2022
spot_img
HomeAttualitàVaccini a scuola e lezioni fino...

Vaccini a scuola e lezioni fino a giugno per salvare l’anno: la nuova proposta del Governo

Vaccini anche a scuola, per spingere la campagna vaccinale e rendere possibili le inoculazioni anche all’interno degli istituti. Per ora si tratta solo di un’ipotesi, insieme a quella di valutare l’allungamento delle lezioni fino a giugno, in caso si renda necessario.

Ecco cosa sta studiando il governo per blindare la scelta di tenere aperti gli istituti ed evitare la Dad. Il primo fronte su cui si lavora sono le somministrazioni del siero ai bambini tra i 5 e gli 11 anni, che stentano a decollare e potrebbero essere la chiave con cui arginare il rischio di quarantene per le classi.

“L’ipotesi di allestire hub vaccinali nelle scuole non è una soluzione impensabile”. Così il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi in una intervista a La StampaLa Puglia, ad esempio, lo sta già facendo. Vogliamo portare il vaccino il più vicino possibile agli alunni, abbiamo avviato un ragionamento con la struttura commissariale, che ci sta lavorando.

Ma bisogna tenere conto delle diverse esigenze tra la fascia 12-19 anni, in cui abbiamo il 74% dei ragazzi con la seconda dose e l’85% con la prima, quindi bisogna solo completare le vaccinazioni, e i bambini più piccoli, per i quali la campagna vaccinale è iniziata da meno di un mese e i numeri sono inevitabilmente più bassi”.

Quanto alla possibilità di allungare l’anno scolastico in estate, Bianchi afferma che finora non è stato perso nemmeno un giorno di scuola, a differenza degli anni passati. Nel caso dovesse andare diversamente nei giorni a venire, possiamo ragionare su questa ipotesi, sempre confrontandoci con le Regioni”.