Sab 1 Ott 2022
spot_img
HomeCronacaRagazzo picchiato a sangue a Crotone,...

Ragazzo picchiato a sangue a Crotone, Occhiuto: «Barbarie, la Regione si costituirà parte civile»

“Un ragazzo di Bologna, Davide Ferrerio, è stato barbaramente picchiato a Crotone, in seguito ad una lite scaturita per futili motivi, e adesso lotta per la vita all’ospedale ‘Pugliese Ciaccio’ di Catanzaro”.

Lo afferma in una nota Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria che aggiunge: «L’aggressore è stato individuato e fermato dalla polizia; insieme a lui altre due donne, presenti durante la colluttazione, risulterebbero denunciate per favoreggiamento».

«Esprimo – sostiene a questo proposito il governatore – una netta condanna per questo gravissimo e inaccettabile episodio. La violenza – purtroppo le cronache di queste settimane estive, in giro per l’Italia, sono piene di situazioni analoghe – non è mai la soluzione per risolvere eventuali controversie. Chi la usa, in modo leggero e indiscriminato, commette un reato. E per l’aggressore di Davide mi auguro che ci sia una pena esemplare».

«Desidero inviare la sincera solidarietà della Regione alla famiglia Ferrerio – prosegue Occhiuto – e gli auguri di pronta guarigione al ventenne bolognese, pregando affinché questa brutta storia possa avere un epilogo positivo. La Calabria è la terra della bellezza e dell’accoglienza, e un delinquente non può sporcare l’immagine della nostra Regione».

«Come istituzione, siamo pronti a costituirci parte civile – annuncia infine il governatore – al fianco della famiglia di Davide, nei procedimenti giudiziari che ci saranno contro l’aggressore».