Sab 1 Ott 2022
spot_img
HomeTurismoInizio della scuola e ritorno alla...

Inizio della scuola e ritorno alla quotidianità: in Calabria impossibile annoiarsi

Suona la prima campanella del nuovo anno scolastico e riprendere il ritmo della quotidianità, sopita dalle lunghe vacanze estive, porta inevitabilmente gli studenti a sperimentare emozioni diverse e contrastanti: la felicità di ritrovare i compagni di classe, la voglia di cimentarsi in un nuovo percorso ma anche la fatica a riprendere la routine legata ai tempi della scuola, del risveglio ed a volte il timore di non essere all’altezza, soprattutto se si tratta di cominciare un nuovo ciclo scolastico.

Il ritorno a scuola è un momento delicato anche per le famiglie, punto di riferimento e sostegno per tutti gli studenti. È necessario che i genitori trovino il modo giusto per sostenere i propri figli, che siano bambini o adolescenti, per favorire sin dai primissimi giorni il benessere a scuola e rendere questo momento di passaggio meno faticoso.

Il compito dei genitori è di infondere entusiasmo e accendere nei propri figli la voglia di tornare tra i banchi di scuola. Se i genitori saranno avviliti e affranti per la fine delle vacanze, inevitabilmente lo saranno anche i figli. Ma per noi che abbiamo la fortuna di abitare in Calabria ci deve rallegrare il fatto (inconfutabile) che, nonostante nei mesi avvenire il tempo a nostra disposizione (per gite ed escursioni) sia risicato, possiamo certamente godere, anche spostandoci di pochi chilometri, di luoghi unici e panorami mozzafiato.

La Calabria è una terra ricca di meraviglie da ammirare e da assaporare. La nostra regione adagiata nella punta meridionale dello Stivale ha un perimetro costiero di circa 800 chilometri. Le città bagnate dai due mari, Ionio e Tirreno, sono sempre straordinarie anche nei mesi più freddi. Altro spettacolare itinerario è sicuramente la montagna. Tra le province di CosenzaCrotone e Catanzaro c’è una lingua di terra lunga e stretta che sembra al centro del Mediterraneo.

È  l’altipiano della Sila, un monumento naturale che sorprende fin dal primo sguardo per la bellezza dei luoghi, la diversità dei paesaggi e la varietà di specie animali e vegetali. Insomma, uno scrigno infinito di bellezze da vedere almeno una volta nella vita.

E’ una delle poche regioni d’Italia difficile da scoprire: tra monumenti storici, scorci panoramici e borghi unici ce n’è per tutti i gusti.

La realtà geografica calabrese è caratterizzata da una forte frammentazione di panorami, da un continuo mutare di scenari e di orizzonti tutti da scoprire e godere. Ogni angolo della regione ha qualcosa di unico. Scrigni di tesori e bellezza che nonostante siano a pochi chilometri, talvolta, non li conosciamo.