Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomePoliticaElezioni 2022, l'Italia svolta chiaramente a...

Elezioni 2022, l’Italia svolta chiaramente a destra. Giorgia Meloni premier

Giorgia Meloni sarà premier. Il centrosinistra, diviso, prende una batosta. Fratelli d’Italia è la lista più votata in quasi tutti i collegi del Senato nel centro e nord del Paese, mentre il Movimento 5 Stelle è davanti nella maggior parte dei collegi meridionali.

A scrutinio quasi concluso restano fuori dal nuovo parlamento i candidati di Italexit (sotto al 2%), Unione popolare 1,4%, Italia sovrana e popolare 1,2%. Disperdono i loro voti anche Noi moderati e Impegno civico sotto all’1%.

Il ministro degli esteri e leader di Impegno Civico Luigi Di Maio non è stato rieletto. Ha infatti perso il confronto nel collegio uninominale di Napoli Fuorigrotta dove è stato eletto l’ex ministro degli Esteri Sergio Costa. Riesce invece ad entrare in Parlamento il cofondatore Bruno Tabacci che ha vinto nel collegio uninominale.

Centrodestra al 44,26% (con 7.674.729 voti), centrosinistra al 26,83% (con 4.652.426 voti). Questo il quadro al Senato secondo i risultati di 40.606 sezioni su 60.399. Il Movimento 5 Stelle è al 14,95% (con 2.591.759 voti), Calenda al 7,71% (con 1.336.472).

In base ai dati del Viminale, a metà scrutinio (29.221 sezioni su 61.417), alla Camera è in testa la coalizione di centrodestra con il 43,70% mentre quella di centrosinistra è al 27,16%. Il Movimento 5 Stelle è al 14,76% e il terzo polo al 7,84%. Italexit è all’1,93%, Unione Popolare all’1,48%, Italia Sovrana Popolare all’1,28%, Vita allo 0,79%, Svp è allo 0,50%, la lista De Luca sindaco d’Italia allo 0,20%, Mastella noi di centro europeisti allo 0,11%, il Partito comunista italiano allo 0,09%, il Partito animalista allo 0,08%, Alternativa per l’italia – No green pass allo 0,07%, Partito della follia creativa allo 0,01%, la lista Free allo 0% e Forza del popolo allo 0%.