Mar 7 Feb 2023
spot_img
HomeSportCalcioSecondo pari consecutivo per il Cosenza:...

Secondo pari consecutivo per il Cosenza: è 0-0 il finale con il Perugia

Il Cosenza ospita il Perugia per la 15ª giornata di Serie B in quello che è a tutti gli effetti uno scontro diretto importantissimo.

Entrambe le compagni hanno bisogno dei tre punti per rimettere in equilibrio una stagione complicata. Il Cosenza di Viali, nonostante le assenze nel reparto difensivo, mantiene la difesa a quattro con Venturi sulla corsia di destra e Gozzi su quella sinistra.

Torna Florenzi dal primo minuto dopo aver saltato l’ultima sfida per influenza e in avanti due punte dal primo minuto. Il Perugia arriva da una vittoria importantissima – e anche inaspettata alla vigilia – contro il Genoa. Ora i ragazzi di Castori vogliono, e devono, cercare continuità per rimanere agganciati alla corsa salvezza.

Prima mezz’ora di gioco contratta tra le due formazioni che si annullano a vicenda nel tentativo di prendere in mano il pallino del gioco. Più pericoloso il Perugia, di poco, che prova a sorprendere la retroguardia rossoblù con timidi – ed imprecisi – tentativi dalla distanza, mentre il Cosenza prova a coprire campo sulle corsie per servire le due punte schierate, oggi, da Viali. Scelta che crea qualche fastidio al reparto difensivo del Grifo ma non abbastanza per sbloccare lo score del match.

Al 40’ arriva la prima vera occasione del match con il Perugia che approfitta di una una ripartenza veloce dopo una palla persa da Larrivey a centrocampo, spazio per Kouan che sbaglia la conclusione a tu per tu con Marson, bravo comunque a respingere. Si fa prepotente la pressione del Perugia nei minuti finali del primo tempo che sfrutta la corsia sinistra per provare a portarsi in vantaggio. Dopo Kouan, arriva il turno di Paz che può sbloccare lo score, ma trova solo l’esterno della rete.

Primo tempo che si chiude a reti inviolate e con il Perugia che non trova il vantaggio per l’imprecisione di Kouan, prima, e Paz poi.

Il Cosenza prova a spingere maggiormente in avvio di ripresa ma è ancora il Perugia a rendersi pericoloso con Strizzolo che cerca e trova Kouan fermato solo dall’intervento provvidenziale di Venturi che evita lo svantaggio ai calabresi. All’ora di gioco è ancora la formazione ospite a sfiorare il vantaggio; sugli sviluppi di un calcio d’angolo Vaisanen per poco non pasticcia spedendo la palla di poco al lato della propria porta.

Occasioni per i Lupi

Il Cosenza spreca due chance clamorose nel giro di dieci minuti. Prima Larrivey si trova tra i piedi un pallone d’oro dopo un’incomprensione tra pipelet e retroguardia perugina, ma l’argentino abbozza qualcosa di simile tra un passaggio e un tiro che finisce sul fondo. Poi, poco prima dell’ 80’ è Venturi che si dispera dopo aver lisciato praticamente sulla linea di porta, vanificando l’ottimo inserimento di Florenzi.

Cosenza che, ora, trova più spazi e sembra averne di più in questo ultimi minuti di gioco. Caló prova a mettersi in proprio portandosi avanti la palla con la suola prima di sorprendere tutti con una conclusione di punta che si infrange sul legno. Iniziano a diventare tante le occasioni non trasformate dal Cosenza che ora vuole spingere in cerca dei tre punti.

Si sveglia, forse, troppo tardi il Cosenza che ancora una volta impiega quasi un tempo per entrare in partita. L’assalto finale non basta per trovare i tre punti e, dopo Cittadella, arriva il secondo pareggio consecutivo.


COSENZA (4-3-1-2): Marson; Venturi, Rigione, Vaisanen, Gozzi; Voca, Calò, Florenzi; D’Urso; Zilli, Larrivey.

Panchina: Matosevic, Camigliano, La Vardera, Panico, Kornvig, Brescianini, Vallocchia, 28 Sidibe, Brignola, Merola, Nasti, Butic.

Allenatore: William Viali

PERUGIA (3-4-1-2) Gori; Sgarbi, Curado, Dell’Orco; Casasola, Santoro, Bartolomei, Paz; Kouan; Di Carmine, Di Serio. 

Panchina: Furlan, Abibi, Rosi, Vulikic, Beghetto, Luperini, Iannoni, Lisi, Strizzolo, Melchiorri.

Allenatore: Fabrizio Castori

ARBITRO: Sig. Ermanno Feliciani di Teramo

ASSISTENTI: Sig. Vito Mastrodonato di Molfetta e Sig. Marco Scatragli di Arezzo

IV UFFICIALE: Sig. Livio Marinelli di Tivoli

VAR: Sig. Antonio Di Martino di Teramo e Sig. Alessandro Prontera di Bologna

Marcatori:

Sostituzioni: Beghetto per Paz (PER); Strizzolo per Di Serio (PER); Brignola per Zilli (COS); Luperini per Kouan (PER); Melchiorri per Di Carmine (PER); Butic per D’Urso (COS); Iannone per Bartolomei (PER); Brescianini per Voca (COS); Camigliano per Gozzi (COS)

Ammonizioni: Voca (COS); Venturi (COS); Iannone (PER); Camigliano (COS)

Espulsioni:

Recupero: 2’ p.t. ; 4’ s.t.