Ven 18 Giu 2021
Advertising
Home Cronaca Oliverio: "onestà e verità non si...

Oliverio: “onestà e verità non si calpestano”

“E’ finito un lungo e freddo inverno. E’ arrivata la primavera. Verità e Onestà non si calpestano”. Queste le primissime parole del presidente Mario Oliverio ieri sera, a tarda ora, dopo la sentenza della Cassazione in suo favore.

Agli avvocati Belvedere e Veneto, il Governatore ha ribadito che da adesso si tornerà alla guida della Cittadella regionale, con “più forza di prima”.

A stretto giro di posta arrivano le felicitazioni politiche anche del consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea.

«Finisce un troppo lungo periodo in cui la Calabria è stata ingiustamente limitata della guida politica democraticamente eletta.  A Mario Oliverio nessuno potrà togliere le amarezze vissute in questo periodo, compensate parzialmente dalla consapevolezza della totalità dei calabresi della integrità morale del Presidente». Commenta così il capogruppo in consiglio regionale di Democratici e Progressisti Giuseppe Giudiceandrea il provvedimento della Cassazione che annulla l’obbligo di dimora nei confronti del presidente della giunta regionale della Calabria Mario Oliverio.

«Sia questo un momento di rilancio – continua Giudiceandrea – per portare a termine le migliaia di cose messe in cantiere per la nostra regione ed approssimarsi con rinnovato vigore alla tornata elettorale delle europee prima e delle regionali poi. Consentitemi, inoltre, una considerazione personale su questa vicenda: ho un rispetto profondo della magistratura, sacro, ma allo stesso tempo non ho dubitato mai, neanche per un minuto, dell’operato di Mario Oliverio. Il Presidente potrà dimostrare la bontà del suo operato lì dove i calabresi lo hanno voluto. È dalla Cittadella regionale che dimostrerà a tutti di aver agito sempre nella massima trasparenza e con un alto senso dell’istituzione che rappresenta».

ĺ