Ven 9 Dic 2022
spot_img
HomeSanitàMedici di base: inaugurato il corso,...

Medici di base: inaugurato il corso, ma mai partito

Un tempo erano l’eccellente prima linea del sistema sanitario, adesso purtroppo sono diventati una chimera. Il lungo passo indietro dei medici di famiglia, ormai completamente sfilati anche dalla rete dell’emergenza, ha trasformato i Pronto soccorso degli ospedali in una sorta di imbuti dove ogni giorno si accalcano milioni di cittadini. Anche inutilmente. Con sprechi enormi, sia in termini di costi finanziari sia sul piano delle risorse umane impegnate. Il popolo del Pronto soccorso avanza, a Nord ma soprattutto a Sud ed in Calabria ancor di più. Per l’accesso alla carriera di Medico di Medicina Generale è obbligatorio frequentare uno specifico corso di formazione triennale, un percorso che a Catanzaro è stato solo inaugurato, ma mai partito. Una delle solite storture della nostra regione.

L’inizio del corso a Catanzaro il 27 marzo avrebbe dovuto avere un prosieguo fino al 2021, ma dopo quella mattina si è bloccato tutto. Il perché non è dato sapere. L’iniziativa a cui hanno partecipato i 64 medici vincitori del bando è stata presieduta anche dal delegato regionale alla sanità Franco Pacenza. Una giornata in pompa magna, che ha fatto ben sperare, ma siamo in Calabria e come spesso, troppo spesso, accade “chi di speranza vive, disperato muore”. Le altre regioni, naturalmente, hanno già attivato i corsi, la nostra invece è ancora alla fase di nomina dei coordinatori e di costituzione del corpo docente. Ed ancora, dove si terranno le lezioni? Mah! I corsisti verranno contattati nelle prossime ore per stabilire luogo e data, gli era stato detto durante la giornata di presentazione, ma a distanza di un mese, nulla. Nessun ragguaglio in merito