Dissesto a Cosenza,Giacomo Mancini:” un vero salasso per i cittadini”

63

Le sezioni riunite della Corte dei Conti hanno decretato il dissesto finanziario del Comune di Cosenza.

“E’ la prima volta nella storia della nostra città che subiamo una vergogna del genere”, scrive Giacomo Mancini, già candidato a sindaco della città.

“Purtroppo adesso il conto salato lo pagheremo tutti: per altri cinque anni i tributi avranno l’aliquota più alta consentita; sarà più cara la retta dell’asilo, la tariffa dei rifiuti, quella dell’acqua, e perfino i duplicati della carta d’identità e i biglietti del teatro; a rischio i servizi sociali, lo scuolabus e l’assistenza ai disabili. Un vero e proprio salasso per tutte le famiglie. Ad iniziare dai nostri concittadini più in difficoltà”, scrive in una nota.

“Viviamo il punto più basso della storia amministrativa di Cosenza. Pur tuttavia questa situazione deve suonare come una chiamata all’impegno per le donne e gli uomini di buona volontà della nostra città. E’ necessario che ognuno di noi offra il proprio contributo di competenza, di talento e di passione, il proprio amore per Cosenza per una nuova stagione che faccia riguadagnare ruolo e prestigio alla città. Occorre insieme edificare una comunità più giusta, più equa, più unità, più altruista. E quindi piu bella. Rimbocchiamoci le maniche. Insieme. Per Cosenza”, la chiosa.