Vergogna in provincia di Cosenza, cane ucciso a sprangate

116

Violenza senza fine a Torano Castello, in provincia di Cosenza, dove un cane è stato massacrato con una spranga di ferro. A colpire l’animale, morto poi per le ferite riportate, forse uomini della zona, visto che non è il primo caso, che hanno picchiato la cagnetta fino ad ucciderla. A denunciare, per mezzo di una struggente lettera, il triste e vergognoso episodio un gruppo di volontarie che opera nello stesso comune “Le volontarie sciolte

Thelma, randagia seguita da alcune volontarie del comune di Torano Castello Scalo, è stata ritrovata morta con la testa spaccata. Si presume un colpo di spranga, uccisa barbaramente.

La stessa cagnolina era stata più volte segnalata all’amministrazione comunale in carica in quanto necessitava di cure e sterilizzazione onde evitare il dilagarsi del fenomeno randagismo.

E’ stato espressamente vietato alle ‘volontarie sciolte’, come ci definiscono (non facendo parte di nessuna associazione), di recuperare e curare i cani sul territorio in quanto di responsabilità e competenza del comune. Loro avrebbero trovato una soluzione

Purtroppo così non è stato. Thelma è stata lasciata sola ed è morta, per mano di un essere ignobile, che senza pietà l’ha colpita a morte.

La stessa sorte potrebbe toccare ora a 7 cuccioli e 2 mamme che a giorni partoriranno per strada. Nonostante l’invito di alcune associazioni del posto a farli recuperare e l’aiuto offerto a sistemarli, l’amministrazione ancora non è pervenuto e i cuccioli sono ancora x strada…

Vi preghiamo di aiutarci a sbloccare questa situazione e salvare i poveri cuccioli…e le future mamme…ancora in strada.

Lettera firmata “Le volontarie sciolte”