Cosenza calcio: prestazione mediocre. Finisce 1-1 con Lo Spezia al Marulla

21

Cosenza – Spezia 1-1

L’anticipo del venerdì, valido per la 14ª giornata di Serie B,  vede scendere in campo il Cosenza di mister Braglia, chiamato ad una vittoria per risalire la classifica, contro lo Spezia, che vuole invece mantenere i punti di distanza (dai rossoblu) racimolati nel corso dell’ultimo turno di campionato grazie alla vittoria casalinga ai danni del Frosinone.

I padroni di casa partono forte, cercando di sfruttare la velocità di Bittante sulla corsia di destra, mentre lo Spezia rimane con il baricentro più basso in fase di studio.

Dopo un primo tempo giocato a ritmi bassi, il Cosenza riesce a  sbloccare il risultato al 38’ minuto con Rivieré, che sfrutta una mischia in area su calcio d’angolo, superando l’estremo difensore dello Spezia. Gli ospiti provano a velocizzare la manovra, ma la retroguardia rossoblu riesce a contenere l’incursione avversaria, facendo risalire la squadra. I Lupi provano a raddoppiare prima della fine del primo tempo, ma i falli dettati dal nervosismo degli ospiti costringono l’arbitro ad interrompere continuamente il gioco fino all’intervallo.

In avvio di ripresa un veloce botta e risposta tra i reparti offensivi delle due formazioni. Al tentativo dello Spezia che, su punizione, spedisce la palla di poco fuori, risponde il Cosenza con Machach dal limite che non riesce a battere uno strepitoso Scuffet.

Al 16’ del secondo tempo Pierini viene atterrato in area, ma l’arbitro non fischia un rigore molto dubbio. In ripartenza Lo spezia trova il gol del pareggio con Ragusa che si accentra e batte Perina dal limite dell’area. Tanto nervosismo in campo da parte dello Spezia, che rimane in dieci uomini al 26’ del secondo tempo dopo l’espulsione di Ramos per doppia ammonizione.

Il Cosenza trova coraggio e spazio per poter manovrare in avanti, senza riuscire a finalizzare le occasioni create. Altro episodio dubbio nei minuti di recupero; Bruccini cade in area di rigore ma l’arbitro lo ammonisce per simulazione. Dopo 5’ minuti di recupero l’arbitro fischia la fine dell’incontro.
Contestazione sia in campo che in tribuna a fine partita, per una squadra che ha dimostrato ben poco fino a questo momento.