Dopo una breve pausa, torna l’emergenza maltempo

Pubblicità

Dopo poche di ore di pausa, torna il maltempo in Calabria. Forti raffiche di vento e violenti acquazzoni stanno interessando tutta la regione.

Incessante il lavoro dei Vigili del Fuoco, intervenuti con 64 interventi nel Cosentino, 68 in provincia di Catanzaro con maggiori danni nel Lametino, 51 nel Vibonese, dove il vento ha danneggiato il tetto di un magazzino di una scuola elementare, 44 nel Reggino e 4 nel Crotonese.

Scilla è solo uno tra i comuni tirrenici del reggino colpiti dalla violenta ondata di maltempo: anche Bagnara e Palmi sono stati interessati da forti mareggiate.

La Tempesta di Santa Lucia sta continuando a flagellare soprattutto la fascia tirrenica calabrese con forti venti di maestrale e mareggiate devastanti sui litorali.

Continua l’incubo venti che hanno sferzato con violenza, causando danni e disagi.
Interdette al traffico parecchie strade. Sulla strada statale 182 ‘delle Serre Calabre’ è provvisoriamente chiuso il tratto al km 29,500 nel territorio comunale di Gerocarne in provincia di Vibo Valentia, per consentire la rimozione di un albero caduto sulla carreggiata.

Una situazione di massima emergenza, come evidenziano i vigili del fuoco al lavoro da ieri

Advertisement
Web Hosting