Civita: comune e cittadini più vicini grazie ad una app

Pubblicità

Si chiama “ComuniCare” e permetterà di gestire in modo ottimale anche eventuali situazioni di emergenza. Il Comune di Civita  ha lanciato un nuovo canale attraverso cui i residenti, e non solo, potranno dialogare con l’ente semplicemente utilizzando il proprio smartphone o qualsiasi altro supporto digitale.

Si chiama “ComunicaCare” la nuova app ufficiale del Comune, uno strumento per intervenire in tutti i casi in cui sia necessaria una comunicazione alla cittadinanza o a una parte di essa. “L’applicazione, «ComunicaCare>  è in linea con la grossa attenzione che l’amministrazione comunale di Civita pone sul tema del rapporto con i cittadini, ai quali – dichiarano il sindaco, Alessandro Tocci, il vice sindaco Vincenzo Mastrota, l’assessore Vincenzo Olivero, e il presidente del consiglio comunale, Antonluca De Salvo – vogliamo far avere informazioni quotidiane, notizie, anteprime, restando in contatto con tutti. Una risorsa per le segnalazioni da parte della popolazione e per la Protezione civile comunale”. L’applicazione è gratuita, scaricabile in modo semplice su smartphone, tablet o pc. E’ sufficiente accedere all’AppStore o al Google Play Store e digitare “ComuniCare”. Una volta installata, l’app richiede la registrazione, con nome e cognome e indirizzo.

“Quest’ultimo è l’elemento attraverso cui l’utente viene georeferenziato -, ha spiegato il vice sindaco, Vincenzo Mastrota – il che è utilissimo non solo nel caso di eventi calamitosi, ma anche se c’è il bisogno di comunicare ai cittadini informazioni riguardanti i servizi o lavori, come possono essere quelli alla rete elettrica o acquedottistica. La promessa che avevamo fatto in campagna elettorale l’abbiamo mantenuto”, ha sottolineato il vice sindaco, Vincenzo Mastrota. L’app è bidirezionale, quindi anche i cittadini possono inviare al Comune le proprie segnalazioni. I messaggi hanno la possibilità di essere mandati e ricevuti sia tramite sms che attraverso notifiche. Tra le funzioni anche la gestione associata della Protezione civile con più comuni, il supporto al Coc e agli operatori durante il verificarsi di un’emergenza, la condivisione, con i social, di allarmi.

“Nel caso di assenza di internet, c’è la messaggistica locale su linea telefonica fissa. «ComuniCare> può essere attivata su supporti fissi e mobili”, ha aggiunto il presidente del consiglio, AntonLuca De Salvo. “Ogni Comune ha il proprio database ed è garantita la privacy. Messaggi e notifiche possono essere inviati anche a gruppi selezionati, così come il cittadino può decidere di disattivare l’arrivo di notizie (a eccezione di quelle di Protezione civile) che non sono di suo interesse”. “Promuoveremo <ComuniCare>  – ha annunciato, alla fine, il sindaco di Civita – Alessandro Tocci – tramite il nostro sito, la pagina Facebook, via mail e con il passaparola. Ci stiamo attivando affinché tutta la popolazione sia informata su questa opportunità”. 

Pubblicità