Home Attualità Economia Multa per chi paga in contanti...

Multa per chi paga in contanti e beneficia delle detrazioni fiscali

A cura dell’Avv. Luigi Falco

 Dal 1° Gennaio 2020 per poter fruire delle detrazioni fiscali bisogna pagare con mezzi tracciabili tranne che per alcune eccezioni.

Un emendamento al Decreto Milleproroghe prevede l’introduzione di una multa per i contribuenti  che effettuano pagamenti in contanti e beneficiano delle detrazioni fiscali.

L’emissione della suddetta multa, quale dovrebbe essere inserita con l’emendamento, sarà emessa a carico di tutti colore che a partire dal 1° gennaio 2020 hanno effettuato pagamenti in contanti invece di utilizzare gli strumenti che permettono una tracciabilità (es. POS, assegno o bonifico).

L’art. 15 del Turi sottolinea che alcune tipologie di spese possono essere detraibili solo se effettuate con pagamenti tracciabili: spese sanitarie, spese di istruzione, spese per mutui ipotecari, spese per assistenza personale, spese per intermediazione immobiliare, spese per canone locazione studenti, spese veterinarie, spese per attività sportive, spese per assicurazione sulla vita e infortuni, spese funebri.

Pertanto, si raccomanda ai contribuenti la massima cautela al fine di non incorrere in salate sanzioni.