Gio 9 Lug 2020
Advertising
Home Sanità Ospedali di Corigliano e Cetraro depredati...

Ospedali di Corigliano e Cetraro depredati dalla chirurgia

- Advertisement -

L’Asp di Cosenza ha deciso di chiudere i reparti di chirurgia degli ospedali di Corigliano e Cetraro. Una decisione assunta all’Azienda Ospedaliera bruzia, che arriva come un macigno sulla già precaria situazione in cui si trovano i due territori calabresi. I presidi dello Jonio e del Tirreno cosentino infatti ricoprono un ruolo fondamentale per i numerosi abitanti che risiedono in quei territori.

L’infausta notizia giunge attraverso una breve nota redatta dal neo commissario straordinario dell’Asp di Cosenza Giuseppe Zuccatelli.

Attesa la carenza di personale medico e infermieristico, si dispone che l’attività chirurgica negli ospedali in indirizzo venga espletata, con decorrenza immediata, esclusivamente sia in urgenza che in elezione presso gli stabilimenti di Paola e Rossano. Negli stabilimenti di Cetraro e Corigliano verrà assicurata la presenza di un dirigente medico di chirurgia dalle ore 8,00 alle ore 20,00 e la pronta disponibilità dalle ore 20,00 alle ore 8,00

Insomma, in sintesi, negli ospedali di Corigliano e Cetraro cesserà ogni attività legata al reparto di Chirurgia.