Sab 11 Lug 2020
Advertising
Home Costume & Società Emigrazione e Immigrazioni: una sfida della...

Emigrazione e Immigrazioni: una sfida della storia e della contemporaneità

- Advertisement -

Stamattina sulla piattaforma digitale di Google Meet si è svolta la prima delle giornate di studio sul tema: “Emigrazione e Immigrazioni: una sfida della storia e della contemporaneità”. L’incontro è stato organizzato dal Centro di Ricerca “Laboratorio di storia giuridica ed economica” dell’Università Magna Grecia di Catanzaro, diretto dal Professore Lorenzo Sinisi (UMG di Catanzaro, CR LSGE), ordinario di Storia del diritto che ha introdotto e coordinato la giornata di Studio.

Prima delle relazioni è intervenuta la dottoressa Roberta Saladino (dottore di Ricerca in “Storia Economica, Demografia, Istituzioni e Società nei Paesi del Mediterraneo”), referente regionale per il Centro Studi e Ricerche IDOS – Roma, che ha spiegato citando il Demografo Italiano conosciuto in tutto il mondo, il professore Massimo Livi Bacci: “Come l’atmosfera e l’oceano anche la popolazione ha le sue correnti, le migrazioni rimescolano l’umanità”, il fenomeno migratorio è innato nell’uomo.

Tutta la storia dell’umanità è storia di migrazioni: a volte è il desiderio di migliorare la propria condizione di vita, altre volte invece è la disperazione che ha fatto o fa scattare la molla della migrazione. La mobilità è intrinseca all’essere umano e ha molteplici cause a seconda dei periodi storici in cui avviene. Essa assume una rilevante importanza sin dall’origine della storia della vita associata.

La dottoressa Saladino ha spiegato inoltre come le migrazioni purtroppo rappresentino un terreno privilegiato per la produzione di una comunicazione enfatica, allarmistica e tendenziosa: di quelle che in un gergo ormai invalso si definiscono fake news.

Di fronte a questo scenario i dati statistici pubblicati dal Dossier Statisto Immigrazione del Centro Studi e Ricerche IDOS – Roma, promuovono ogni anno un’essenziale “operazione-verità”.

Il Dossier, nato per raccogliere e spiegare quanti più dati disponibili sul fenomeno migratorio, ha impegnato quest’anno più di 130 autori, provenienti da diverse discipline, a dimostrazione che si tratta di un fenomeno multidisciplinare e molto complesso.

Ha concluso che sono già iniziati gli studi per il Dossier Statistico Immigrazione 2020 che rappresenterà la 30° edizione del Volume, e che sarà presentato come ogni anno in ottobre.

Sono poi seguite le relazioni della professoressa Maria Teresa Carbone (UMG di Catanzaro, CR LSGE) “Immigrazione e diritto in Roma Antica” che ha illustrato il fenomeno dell’integrazione nell’Antica Roma degli immigrati durata diversi secoli, ma quando poi il “gigante” Impero Romano ebbe i piedi d’argilla, l’integrazione iniziò a sgretolarsi.

Il secondo intervento è stato quello della dottoressa Alessia Di Stefano (Università di Catania) che ha illustrato l’evoluzione legislativa del fenomeno, il titolo della relazione è stata “Non potete impedirla dovete regolarla: gli interventi legislativi sull’emigrazione degli italiani tra XIX e XX secolo”.

L’ultimo intervento è stato quello del professore Vittorio Daniele (UMG di Catanzaro, CR LSGE), che ha illustrato attraverso diversi dati statistici di natura economica e socio-demografica l’evoluzione dell’emigrazione internazionale italiana, attraverso ben 150 anni di storia, il titolo della sua relazione è stata “Centocinqunt’anni di emigrazione internazionale dall’Italia”.

La giornata di studio è stata conclusa dal professore Lorenzo Sinisi che ha manifestato grande soddisfazione per lo spessore degli interventi e per il numero dei partecipanti che sono stati in un range di 85-71.

La prossima giornata studio sarà giovedi 2 luglio alle ore 10:30, i relatori saranno il dottore Stefano Montesano (UMG di Catanzaro, CR LSGE) “La libertà religiosa dei migranti nei centri di accoglienza in Italia; la professoressa Raffaella Nigro (UMG di Catanzaro) “La gestione dei flussi migratori e il rispetto del diritto internazionale; la professoressa Caterina Resta (Università di Messina) “Il diritto di essere umani. La seconda giornata sarà introdotta e coordinata dal professore Antonio Mantineo (UMG di Catanzaro CR LSGE).