Home Sport Calcio Serie B: Cosenza e Reggina sabato...

Serie B: Cosenza e Reggina sabato in campo alla ricerca di conferme

redazione CalabriaSport

Il Cosenza sfida la testa della classifica, la Reggina “guarda” alla coda. Ritorna nel week-end la serie B e saranno due sfide importanti per le due calabresi chiamate a confermarsi e a migliorarsi. Chiaramente, dopo solo due gare, parlare di testa e coda della classifica è soltanto una curiosità sotto il profilo statistico: i valori di questo campionato non sono ancora definiti e le prossime settimane serviranno proprio per dare alle squadre una posizione consona al loro effettivo rendimento.

Ma è tempo di pensare alle sfide del week-end, senza dimenticare che, tre giorni dopo, si ritorna in campo per il turno infrasettimanale che propone il derby calabrese, in programma al “Granillo” martedì 20 ottobre alle ore 21.

Casa Cosenza

Le ultime ore di mercato hanno rivoluzionato la squadra e la sosta ha permesso ad Occhiuzzi di lavorare anche con i nuovi. Ma, per forza di cose, il Cosenza che vedremo al “San Vito Marulla” sabato prossimo alle ore 14 contro il Cittadella non sarà quello “definitivo”. Troppo poco tempo a disposizione per far sì che tanti singoli diventino una squadra, ma la gara contro i veneti, comunque, dovrà essere giocata in “continuità” con le precedenti. Il riferimento non è chiaramente a giocatori e formazione, ma allo spirito che la squadra ha dimostrato di possedere. I due pareggi contro Entella e Spal hanno mostrato quel carattere e quella determinazione (prima ancora del gioco) che ha permesso al Cosenza di ottenere una salvezza a dir poco clamorosa. Un’altra squadra (o se preferite un altro Cosenza) avrebbe perso entrambe le partite e ci sarebbero state tutte le giustificazioni del caso, ovvero uomini più che contati (soprattutto in alcuni ruoli), squadra a corto di preparazione, ecc… Questo Cosenza, invece, ha lottato, ci ha creduto ed ha portato a casa due punti preziosi. Contro il Cittadella, forse la peggiore squadra da incontrare in questo momento se si pensa che è l’unica a punteggio pieno, si riparte da questo spirito.

Casa Reggina

Il pari di Salerno, arrivato solo grazie ad un gol abbastanza fortunato di Casasola, non ha permesso alla Reggina di poter arrivare alla sosta a punteggio pieno. Sarebbero stati due punti utili per la classifica, ma la vittoria contro il Pescara e la qualità della squadra di Toscano non lasciano spazio a dubbi circa la consistenza della squadra. Si riparte con queste certezze in casa Reggina: le ultime ore di mercato non hanno portato cambiamenti, ma il “faraonico” mercato amaranto aveva già riservato grandi colpi nelle precedenti settimane. La sosta, purtroppo, ha privato la squadra del suo portiere Alessandro Plizzari, risultato positivo al Covid-19 a seguito di un test effettuato con la nazionale under 21, ma, a parte questo spiacevole evento, Toscano ha potuto lavorare con relativa tranquillità e fiducia. Pur avendo alle spalle già diverse settimane di lavoro, la Reggina può e deve ancora crescere e proprio i match di campionato saranno fondamentali anche per rodare una macchina dalle grandi potenzialità.

Pur essendo nel gruppo delle ultime con un solo punto in classifica, l’Entella non farà sconti: sarà una trasferta decisamente ostica, ma la Reggina possiede le armi per tornare a casa con il bottino pieno.

redazione CalabriaSport