Home Cronaca Slitta il nuovo Dpcm. Tensioni sul...

Slitta il nuovo Dpcm. Tensioni sul divieto di spostarsi tra Regioni

Sale la tensione sul Dpcm con le nuove misure anti-Covid. Il nuovo Dpcm più duro per frenare la corsa dei contagi di Coronavirus sarebbe dovuto arrivare già nelle scorse ore, ma i dubbi emersi nel confronto portato avanti in queste ore, non solo all’interno della maggioranza ma anche nel confronto con le Regioni, avrebbe allungato i tempi.

In particolare, a far discutere il divieto di spostarsi tra Regioni, che vedrebbe fermamente dubbiosi anche i 5 Stelle. A questo punto è probabile che slitti anche la conferenza stampa del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Potrebbe arrivare però già domani domenica 25 ottobre, non oltre lunedì 26.

La speranza del premier Giuseppe Conte di attendere una settimana per un nuovo provvedimento ha dovuto fare i conti con le pressioni che da ieri sono diventate fortissime da parte dei presidenti delle Regioni, a cominciare dalla Campania, e da alcuni ministri, oltre che dagli scienziati che numeri alla mano avvertono che una chiusura più seria del coprifuoco è ormai inevitabile e necessaria.

L’accelerazione dei contagi, che ieri hanno sfiorato quota 20 mila con gli ospedali sempre più sotto pressione, sta spingendo il governo verso l’idea di una «zona arancione».