Home Attualità Covid Italia: le Regioni “cambiano colore”,...

Covid Italia: le Regioni “cambiano colore”, la Calabria rimane rossa

Il 13 novembre, è stata approvata una nuova ordinanza che ha disposto un “cambio colore” per diverse Regioni a seguito dell’aggravamento del quadro epidemiologico. Aumentano le nuove zone rosse e le nuove zone arancioni. In base al monitoraggio della cabina di regia dell’Istituto superiore della sanità e del ministero della Salute, Campania e Toscana diventano zone rosse. Passano in zona arancione, invece, Emilia-Romagna, Friuli e Marche.

Poche ore fa giunge la notizia che la Calabria, rimane in “zona rossa”. Il Tar del Lazio ha respinto l’istanza cautelare della Regione Calabria contro l’istituzione della zona rossa.

“L’applicazione delle misure contenitive di cui all’art. 3 del Dpcmrisulta coerente con i dati forniti dalla Regione Calabria ed appare il frutto della applicazione oggettiva di parametri predeterminati”. È una delle motivazioni con le quali il Tar del Lazio ha confermato anche in sede collegiale cautelare la legittimità della decisione di inserire la Calabria tra le “zone rosse” italiane. I giudici hanno ritenuto che “il ricorso non presenta sufficienti elementi di favorevole apprezzamento” alla stregua di una serie di specifiche considerazioni. Alla fine, per il Tar “appaiono sussistere i presupposti per l’applicazione alla Regione Calabria delle misure restrittive in ragione della presenza di un indice Rt superiore a 1,5 e con livello di rischio alto per le criticità dei servizi sanitari territoriali”.

Questa è l’attuale lista delle regioni rosse: Calabria, Lombardia, Piemonte, Provincia di Bolzano, Val d’Aosta, Toscana e Campania. Queste, infine, le nuove zone arancioni, nove in tutto: Abruzzo, Basilicata, Liguria, Puglia, Sicilia e Umbria, oltre alle tre già menzionate. Restano in zona gialla cinque tra regioni e province autonome: Lazio, Molise, Trento, Sardegna e Veneto.