Home Costume & Società Gratteri elogia Jole Santelli: "Mai sentito...

Gratteri elogia Jole Santelli: “Mai sentito il suo nome in un’intercettazione”

Parole di elogio alla compianta governatrice calabrese Jole Santelli rivolte dal procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri ospite del programma Di Martedì su La7. Peccato che il suo elogio (come tanti altri) sia arrivato solo post mortem!

Il procuratore intervenuto alla trasmissione commenta le frasi del presidente della Commissione Antimafia, Nicola Morra e spiega: “Io ho conosciuto l’onorevole Santelli nel 1994, quando era sottosegretario alla Giustizia. In questi anni di magistratura ho chiesto e ottenuto migliaia di intercettazioni telefoniche e ambientali. Nelle intercettazioni che ho fatto ce ne sono centinaia che riguardano politici calabresi. La Santelli non è mai uscita in una intercettazione. Mai due faccendieri hanno detto ‘andiamo dalla Santelli’ o altri politici hanno detto ‘la facciamo come intermediaria’. Quindi, io l’ho conosciuta come una persona perbene e onesta“.

“Morra non avrebbe dovuto dire quella frase”, ha detto Gratteri. “Conosco Morra da pochi anni, è una persona impegnata e crede nella lotta contro la mafia e il malaffare, però non è un uomo di mediazione”.

Il rispetto e la fiducia tra il procuratore Nicola Gratteri e la presidente Jole Santelli erano reciproci. La governatrice, infatti, proprio nel mese di gennaio scorso, in merito alla mobilitazione organizzata a Catanzaro per sostenere il procuratore capo Gratteri, sosteneva: “Sostenere l’azione di Gratteri vuol dire applicare in concreto la legalità, dare sostegno alle sue battaglie perché gli uffici giudiziari calabresi siano messi nelle condizioni di lavorare al meglio. È l’antimafia dei fatti che porterò avanti con convinzione anche da presidente della Regione Calabria”