Gio 29 Lug 2021
Advertising
Home Cronaca Rinascita Scott, Bonafede e Gratteri martedì...

Rinascita Scott, Bonafede e Gratteri martedì all’aula bunker di Lamezia

Il primo grado di giudizio del processo “Rinascita-Scott”, scaturito dalla maxi operazione antimafia guidata dalla Dda di Catanzaro, se tutto va bene, si terrà a Lamezia Terme in Calabria. Un’operazione mandata avanti dal ministero della Giustizia Alfonso Bonafede con la collaborazione della Regione Calabria, del Demanio, degli uffici giudiziari di Catanzaro, dell’avvocatura e della struttura commissariale guidata da Domenico Arcuri. Quest’ultima al fine di garantire il rispetto delle misure sanitarie.

L’ok dovrebbe arrivare martedì prossimo, in seguito al sopralluogo della nuova aula bunker realizzata nella piana lametina da parte del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che sarà accompagnato dal procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri. 

L’immobile individuato per il maxi-processo è di 3.300 metri quadri, lungo 103 metri, e prevede, solo per gli avvocati, oltre 600 posti distanziati più di un metro l’uno dall’altro, nel rispetto delle norme anti-Covid.

Si continua a lavorare sia all’interno che all’esterno dell’edificio ritmo sostenuto in vista del sopralluogo. Il troncone principale del maxi-processo inizierà il 13 gennaio e l’area situata nel polo industriale e di ricerca alle porte di Lamezia Terme dovrà ospitare il dibattimento in cui sono imputate 353 persone. Tra loro ci sono politici, imprenditori, professionisti e presunti ‘ndranghetisti.