Home Attualità Salute&Benessere Calabria, vaccinazione a rilento: vaccinati in...

Calabria, vaccinazione a rilento: vaccinati in 701 su 12.950 dosi giunte

Si ricercano strutture dove poter effettuare le somministrazioni, Asl a caccia di specializzandi farmacisti e ospedali che hanno disperato bisogno di siringhe di precisione (che si stanno cercando anche nelle farmacie convenzionate all’interno della regione). E’ questa la situazione descritta da varie strutture della Calabria alle prese con le vaccinazioni contro il Covid 19.

In regione il rapporto tra dosi utilizzate e somministrazioni è salito al 5,4%: su 12.950 dosi giunte nella regione ne sono state somministrate 701. Un dato ancora molto distante dalla media nazionale che è di oltre il 37% aggravato dall’allarme determinato dalla mancanza di strutture dove effettuare le inoculazioni e dalla carenza di specializzandi e di siringhe di precisione.

Ammontano a 560, il dato più alto nella regione, le vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri ai dipendenti del Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria. Lo comunica la direzione della struttura precisando che la campagna di somministrazione proseguirà anche oggi e domani nel giorno dell’Epifania data in cui è previsto il coinvolgimento di tutto il personale amministrativo e al personale esterno che si occupa delle attività di supporto/manutenzione/forniture. Il completamento delle vaccinazioni è previsto entro la fine della settimana.

Un po’ più a rilento la situazione nelle altre strutture della regione. A Catanzaro sono state 270 le inoculazioni effettuate tra il policlinico “Mater Domini” (166) e il “Pugliese Ciaccio” (136). A Cosenza 71, a Vibo Valentia 30 e a Crotone 17.