Home Attualità Scuola Calabria, il Consiglio di Stato:...

Scuola Calabria, il Consiglio di Stato: si resta in presenza

Arriva un’altra tegola sulla testa di chi è contrario alla riapertura delle aule scolastiche. Il Consiglio di Stato si è pronunciato in merito all’appello avverso i decreti cautelari emessi dal Tar di Catanzaro sulla riapertura delle scuole in Calabria.

Il Tar Calabria già nei giorni scorsi aveva accolto il ricorso di alcuni genitori contro l’ordinanza del presidente facente funzioni Spirlì, che aveva sospeso le attività didattiche in presenza per gli studenti della primaria, secondaria di primo grado fino al 15 gennaio, e fino al 31 per le superiori ed oggi si è tornati in classe, come previsto dalle disposizioni governative.

Alla sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale si era opposto Nino Spirlì ricorrendo al Consiglio di Stato, ma perde anche questo secondo round. Anche l’organo di consulenza giuridico- amministrativa “boccia” la decisione della Regione Calabria e del suo presidente facente funzioni Spirlì e conferma le pronunce del TAR ossia la regolare riapertura delle scuole.