Home Cronaca Corigliano-Rossano, sequestrato il depuratore: tra gli...

Corigliano-Rossano, sequestrato il depuratore: tra gli indagati il sindaco Stasi

Il sindaco di Corigliano-Rossano, Flavio Stasi, è iscritto nel registro degli indagati per una serie di gravi reati ambientali. Indagati anche due dirigenti e un funzionario comunale.

Smaltimento abusivo di reflui, Il depuratore di contrada Seggio-Amica a Corigliano-Rossano è stato sequestrato. È quanto si legge nel dispositivo emesso dal Tribunale di Castrovillari che ha ratificato la posa dei sigilli all’impianto apposto lo scorso 21 gennaio dalla guardia costiera di Corigliano.

I militari della capitaneria ausonica arrivati sul posto avrebbero rilevato la presenza, vicino al depuratore, di diverse vasche di deposito sia in metallo che in cemento armato, adibiti a letto di essiccamento, nelle quali erano stati stoccati 85 metricubi di fanghi di depurazione e 5 metri cubi di vaglio di depurazione.