Home Sport Rossano piange l’ex arbitro di Serie...

Rossano piange l’ex arbitro di Serie A, Gianni Beschin

di Massimiliano Oriolo

E’ scomparso prematuramente, per un malore improvviso, Gianni Beschin (originario di Cologna Veneta, Verona). Venerdì 12 febbraio 2021 il cuore dell’ex arbitro di Serie A ha cessato di battere a soli 67 anni. 

Da molti anni, Beschin viveva in Calabria nella cittadina di Rossano dove ricopriva il ruolo di direttore generale della locale squadra di calcio. La Giacchetta nera Veneta esordì in Serie “A” nel 1988 e poi in Europa nel 1992, anno in cui fu nominato arbitro internazionale, dirigendo alcune sfide di qualificazioni per l’Europeo, di Europa League e di Coppa delle Coppe).

In Serie “A” diresse 96 gare tra cui due derby d’Italia tra Juventus e Inter, un Milan-Juventus, tre Roma-Juventus. Tra il suo palmares Beschin ha annoverato anche la direzione di  un derby della Lanterna (Sampdoria-Genoa) ed un derby della Capitale tra Roma e Lazio. Appeso il fischietto al chiodo nel 1997, decise di trascorrere la sua vita  in Calabria, precisamente a Rossano, dove sposò la rossanese Carmelina Curia dalla quale ha avuto un figlio. Qualche tempo dopo ha intrapreso la carriera di direttore generale con il Cosenza (dal 1998 al 2001) e, nel 2002, con la Spal. Negli ultimi anni ha collaborato con la Rossanese calcio.

Di Beschin i cittadini di Rossano ricordano la sua educazione, gentilezza, altruismo, simpatia ed umiltà. L’intera comunità jonica, si unisce al dolore della famiglia Beschin-Curia.