Mer 14 Apr 2021
Advertising
Home Costume & Società Chi rifiuta il vaccino, rischia il...

Chi rifiuta il vaccino, rischia il posto di lavoro

Il Covid ha cambiato il mondo del lavoro sotto ogni punto di vista, anche sotto l’aspetto del diritto al posto ed alla retribuzione. La conferma arriva da una sentenza del giudice di Belluno, che ha escluso il diritto alla retribuzione di alcuni dipendenti No Vax di due case di riposo, sospesi dal lavoro dopo aver rifiutato di vaccinarsi. A riportarlo, nelle scorse ore, anche il quotidiano Qui Finanza.

Il fatto

Tutto è iniziato nel febbraio scorso, quando alcuni dipendenti di due case di riposo nel Bellunese – due infermieri e otto operatori socio-sanitari – hanno deciso di non sottoporsi alla vaccinazione programmata dalle strutture in cui lavoravano.

I dieci sanitari erano stati quindi sospesi dal lavoro e posti in ferie forzate dalla direzione delle due RSA. Sottoposti in seguito alla visita del medico legale, i dipendenti erano stati da questo dichiarati “inidonei al servizio” e quindi allontanati dal lavoro senza stipendio.

La sentenza

Il caso è approdato sul tavolo del giudice Anna Travia, che ha respinto le richieste dei dipendenti delle case di riposo, che reclamavano una libertà di scelta vaccinale garantita dalla Costituzione.