Lun 12 Apr 2021
Advertising
Home Cronaca Furti ai Laghi di Sibari, solo...

Furti ai Laghi di Sibari, solo un brutto ricordo. Potenziata videosorveglianza

Un sistema di videosorveglianza per potenziare le attività di prevenzione e controllo all’interno del porto turistico sibarita.

Lo prevede il progetto messo in campo dall’associazione “Laghi di Sibari”, presieduta da Luigi Guaragna. Obiettivo dichiarato: migliorare gli standard di sicurezza. «Nelle settimane passate – ricorda il numero uno di AssoLaghi – all’interno del centro nautico si sono registrati episodi poco edificanti sotto il punto di vista dell’ordine pubblico: per quanto circoscritti e sporadici, intendiamo comunque prevenirli, nei limiti del possibile. Da qui la scelta di investire risorse proprie per l’installazione di una rete di telecamere a circuito chiuso da utilizzare, nel pieno rispetto della privacy, per scoraggiare incursioni vandaliche e furti e proteggere sia gli spazi comuni sia le abitazioni dei nostri associati».

Il progetto, che ha già ottenuto tutte le necessarie autorizzazioni, acquisirà concretezza nel giro di poche settimane. In particolare, si prevede il posizionamento all’interno delle rotatorie snodate lungo la strada dorsale, di un totale di 16 occhi elettronici collegati in tempo reale ai monitor del Corpo di Vigilanza e, per la registrazione e conservazione, ad un server che immagazzinerà i dati, custodendole in memoria per un massimo di 15 giorni, nell’arco dei quali potranno essere eventualmente essere acquisiti da autorità giudiziaria e forze dell’ordine, secondo la normativa vigente.

Da segnalare, per completezza: il progetto di AssoLaghi andrà ad implementare la rete di videosorveglianza in fase di realizzazione a cura del Comune di Cassano Ionio sull’intero territorio comunale, compreso l’area dei Laghi di Sibari.