Gio 13 Mag 2021
Advertising
Home Attualità Economia Lavoratori in difficoltà aiutati dalle Regioni,...

Lavoratori in difficoltà aiutati dalle Regioni, ma non in Calabria

Oltre ai contributi previsti a livello nazionale, come quelli inseriti nel decreto Sostegni per famiglie, lavoratori e imprese alle prese con la crisi economica, un aiuto per l’emergenza Covid-19 arriva anche dagli enti locali.

Alcune Regioni hanno, infatti, previsto bonus aggiuntivi per le categorie più in difficoltà a causa delle chiusure e delle limitazioni a contrato dell’epidemia da coronavirus: partiti già dal 6 aprile in Lombardia e Lazio che hanno previsto per i residenti un sussidio “una tantum” rispettivamente di mille euro per i lavoratori autonomi privi di partita Iva e di 600 euro per alcune attività.

Sono aiuti economici non alternativi ma complementari sia alle altre misure previste nel decreto Sostegni come i bonus per collaboratori sportivi a quello per gli stagionali del turismo, autonomi e spettacolo, sia agli altri contributi regionali a sostegno della famiglia come il bonus baby sitter esteso in alcuni casi anche alle badanti.