Mer 12 Mag 2021
Advertising
Home Attualità Salute&Benessere Vaccini, Bassetti: "Bene AstraZeneca, una sola...

Vaccini, Bassetti: “Bene AstraZeneca, una sola dose meglio di mix vaccini”

L’Italia raccomanda l’uso preferenziale del vaccino AstraZeneca nei soggetti oltre i 60 anni. Quanto alla seconda somministrazione in chi ha già ricevuto la prima dose, al momento «non ci sono elementi per metterla in discussione».

Lo dice il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli, nella conferenza stampa del Cts che fa seguito a quella dell’Ema. «Come sapete – ha detto Locatelli – in queste ultime ore i comitati di farmacovigilanza e vaccinosorveglianza di Ema e Aifa hanno valutato nuovi dati sui fenomeni trombotici e trombo-embolici a carico dei seni venosi cerebrali e di quelli addominali. La valutazione dell’Ema è che il nesso di causalità è plausibile. Il meccanismo che sottende allo sviluppo di questi fenomeni non è definitivamente chiarito. Ci sono solo ipotesi. Gli episodi, secondo quanto spiega Locatelli, sono rari ma superiori all’aspettato nei soggetti sotto i 60 anni e inferiori all’aspettato oltre i 60 anni d’età».

Sempre sui vaccini AstraZeneca interviene l’infettivologo Matteo Bassetti durante la trasmissione “Domenica In”.  «Meglio una sola dose di AstraZeneca rispetto al mix tra il vaccino a vettore virale e un vaccino mRNA. Bassetti è “assolutamente contrario” all’ipotesi di una seconda dose diversa di vaccino per chi ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca. “Io non capisco la decisione presa dalla Francia, criticata anche dall’Oms. Ha più senso lasciare una dose sola di AstraZeneca. Sono vaccini che hanno meccanismi diversi e agiscono in maniera differente. Io non lo farei mai. Al massimo se uno ha fatto Pfizer può fare Moderna, ma ad ogni modo non ci sono dati per poterlo supportare», spiega l’esperto ospite di Mara Venier nel programma in onda su Rai 1. Dunque, Bassetti ha piena fiducia nel vaccino AstraZeneca, tanto da suggerire anche una soluzione per la campagna vaccinale che stenta: puntare tutto su AstraZeneca. Bassetti infatti invita a comprare in modo indipendente le dosi del siero, dato che ora, poiché sconta un deficit in termini di fiducia, risultano più reperibili. Insomma, Bassetti spiazza: altro che accantonare AstraZeneca ma puntare tutto su di lui, poiché certo si tratti di un siero del tutto sicuro.