Dom 20 Giu 2021
Advertising
Home Sport Calcio Benevento - Crotone, i pitagorici pareggiano...

Benevento – Crotone, i pitagorici pareggiano nel finale

Benevento – Crotone

Patita giocata ad alti ritmi da entrambe le squadre che non rinunciano al gioco fino al termine del match. Nel corso del primo tempo sono determinanti l’espulsione di Golemic e il vantaggio del Benevento, con Lapadula che firma il gol dell’1 – 0, indirizzando la partita in favore dei campani. Il Crotone soffre ma ci crede e nel finale di gara Simy regala il pareggio ai calabresi rendendo difficile la corsa salvezza per la permanenza in serie A del Benevento.

Buona intensità in avvio di gara

Prima frazione di gara giocata a grande intensità da parte di entrambe le formazioni. I padroni di casa lottano ancora per un posto in Serie A, mentre i pitagorici (matematicamente retrocessi in B) cercano di concludere il campionato lontani dall’ultimo posto. Parte bene la formazione di Cosmi che prova a spingere sfruttando la velocità di Ounas e la freddezza di Simy per aprire le marcature.

Occasione Crotone

È proprio l’algerino a rendersi protagonista della prima vera occasione della partita con un’azione personale; buon strappo sulla trequarti che taglia fuori i difensori del Benevento, ma al momento del tiro, con tutto lo specchio della porta a disposizione, sbaglia e spedisce alto sopra la traversa.

Vantaggio Benevento

La formazione di casa prova a rimanere aggrappato alla salvezza con Lapadula che si fa trovare pronto sulla sponda di Hetemaj e batte Festa per il momentaneo vantaggio. Continua a spingere la formazione di Inzaghi, verticalizzando il gioco. È ancora Lapadula a creare problemi alla difesa calabrese costringendo Golemic ad un fallo da ultimo uomo, che vale il rosso al difensore rossoblù.

Buon primo tempo dei campani

Tanti spazi, dopo l’espulsione di Golemic, per i campani che provano ad accelerare le manovre per mettere al sicuro il risultato. Ci prova Insigne con uno splendido sinistro a giro che si infrange sull’incrocio dei pali. Continua a spingere la formazione giallorossa nel corso del primo tempo, collezionando tante occasioni per chiudere i primi 45’ con un doppio vantaggio. Occasione per Schiattarella che dialoga bene con Lapadula e prova la conclusione a botta sicura, ma Festa si fa trovare pronto. Nel finale di primo tempo è ancora la formazione di casa ad avere la possibilità di siglare il 2 – 0 con Lapadula che si fa ipnotizzare da Festa al momento della conclusione. Poche, ma importanti le occasioni del Crotone; Ounas si rende di nuovo pericoloso e sfiora il gol del pari, spedendo la palla alta sopra la traversa. Occasione anche per Simy che viene, però, fermato per fuorigioco al momento della conclusione (comunque neutralizzata da Montipò).

Determinante l’inferiorità numerica, ma il Benevento non ne approfitta 

Nel secondo tempo è ancora il Benevento a macinare gioco e a rendersi pericoloso dalle parti di Festa, Lapadula prova a battere sul tempo la difesa rossoblù in contropiede per siglare la rete del 2 – 0, ma il direttore di gara annulla tutto per posizione di partenza irregolare. Partita difficile, invece, per i pitagorici che provano a rendersi pericolosi senza, però, trovare gli spazi giusti a causa dell’inferiorità numerica. A rendersi pericoloso è quasi sempre la formazione di casa in ripartenza, ma il risultato rimane inchiodato sul risultato di 1 – 0. Secondo tempo che non si assopisce fino alle battute finali del match, nonostante la stanchezza cominci a farsi sentire. Squadre lunghe e molti più spazi a disposizione per provare a chiudere il match o a riportarlo in equilibrio. L’inferiorità numerica determina una grande differenza in campo a favore del Benevento che spreca meno energie riuscendo a rendersi pericoloso in ripartenza senza, però, riuscire a chiudere il match. Il Crotone, comunque, ci crede fino alla fine e, proprio nel recupero, riesce a pareggiare il risultato mettendo in seria discussione la permanenza in A del Benevento.


Benevento: Montipò; Depaoli, Glik, Barba, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Insigne, Caprari; Lapadula

Panchina: Lucarelli; Manfredini; Tuia; Pastina; Dabo; Diambo; Sanogo; Tello; Viola; Di Serio; Gaich; Improta

Allenatore: Filippo Inzaghi

Crotone: Festa; Golemic, Magallan, Marrone; Djidji, Benali, Cigarini, Zanellato, Molina; Simy, Ounas

Panchina: Cordaz; Crespi; D’Aprile; Luperto; Rispoli; Petriccione; Rojas; Vulic; Pereira; Dragus; Riviere

Allenatore: Serse Cosmi

Arbitro: Sig. Piero Giacomelli di Trieste

Assistenti: Sig. Stefano Liberti di Pisa e Sig. Alessandro Lo Cicero di Brescia

IV Uomo: Sig. Francesco Forneau di Roma 1

Marcatori: Lapadula (BEN);

Sostituzioni: Improta per Ionita (BEN); Tuia per Depaoli (BEN); Pereira per Marrone (CRO); Dabo per Caprari (BEN); Petriccione per Cigarini (CRO); Vulic per Benali (CRO); Dragus per Ounas (CRO); Gaich per Insigne (BEN);

Ammoniti: Marrone (CRO); Magallan (CRO); Glik (BEN); Gaich (BEN);

Espulsi: Golemic (CRO);

Recupero: 4’ p.t. ; 4’ s.t.