Ven 18 Giu 2021
Advertising
Home Costume & Società Ripartenza dei matrimoni: possibile, ma con...

Ripartenza dei matrimoni: possibile, ma con “Green Pass”

Il nuovo decreto del governo Draghi tra poco vedrà la luce: oggi è il giorno della cabina di regia che si riunisce per trovare proprio l’accordo sulle date di alcune riaperture. Insomma, questa che è appena cominciata sarà una settimana cruciale, perché il calendario scandirà l’estate degli italiani e dei turisti stranieri.

A Draghi il compito di sedare lo scontro tra i partiti e fissare le date per la ripartenza dei settori e le attività rimasti fermi più a lungo. L’ipotesi più accreditata vede la ripartenza dei matrimoni (con green pass) tra il 15 giugno e l’1 luglio, il ritorno del caffé al bancone l’1 giugno e il via ai centri commerciali nei weekend il 22 maggio.

Attualmente la festa per chi si sposa è consentita soltanto con le regole dei ristoranti e sempre all’aperto ma probabilmente, dal prossimo metà giugno, sarà possibile organizzare banchetti per i matrimoni seguendo però le regole del protocollo e con un nuovo obbligo: il green pass per gli invitati. Vuol dire che sarà necessario dimostrare di essere stati vaccinati con doppia dose, oppure di essere guariti dal Covid-19 (sempre con il certificato rilasciato dalla Asl o dal medico di base) oppure di aver effettuato un tampone nelle 48 ore precedenti. Il test dovrà essere molecolare, antigenico, ma potrà valere anche quello salivare ritenuto idoneo da una circolare del ministero della Salute.