Dom 20 Giu 2021
Advertising
Home Cultura Musica Venturini apre la stagione concertistica del...

Venturini apre la stagione concertistica del Conservatorio di Cosenza

Non avevano mai spento i motori. Studenti e docenti hanno continuato a esercitarsi con costanza, a effettuare le prove con diligenza, rispettando le norme eppure impazienti di ritornare a offrire ciò che più amano: la musica. Adesso l’attesa può avere termine, il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza riprende le attività aperte al pubblico. Il ghiaccio verrà rotto con un concerto d’organo che il maestro Matteo Venturini terrà venerdì prossimo 21 maggio alle ore 19 e 30 in cattedrale con ingresso libero. La sede non è casuale né occasionale, anzi un forte legame stringe l’Istituto al duomo. Alcuni tipi di lezioni, di esami e diversi concerti si tengono lì. Anche con queste attività il Conservatorio contribuisce fattivamente a tenere viva e culturalmente orientata la parte antica di Cosenza.

L’organista Venturini- fiorentino che svolge per il mondo una qualificata attività concertistica, docente al Giacomantonio, ha impaginato un programma con cui vuole omaggiare il compositore francese Marcel Duprè nel 50esimo anniversario della scomparsa. Si ascolteranno musiche dello stesso Duprè, del suo maestro Luis Vierne (esponente della scuola romantica francese) e del suo allievo Olivier Messiaen (figura fra le più significative del XX secolo). Le composizioni scelte forniscono della produzione novecentesca esempi dell’ambito profano (Lierne) e maggiormente d’ispirazione religiosa (Messiaen e Duprè): l’organo è il mezzo, lo strumento appunto, “in grado di produrre in puro suono il senso di grandiosa potenza e la vertigine di stupore propri della sfera sacra”.

Di seguito curriculum e immagine del concertistica

Matteo Venturini (Firenze, 1981) suona in Europa ed America in alcune fra le cattedrali più importanti del mondo, fra le quali quelle di New York, Londra, Città del Messico, Friburgo in Brisgovia, Fulda, Firenze, ecc. È professore di Organo al Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza, docente ospite presso l’Accademia “Organistas de México” di Città del Messico e organista della Cattedrale di San Miniato – Pisa.

Ha studiato al Conservatorio di Musica “L. Cherubini” di Firenze conseguendo i diplomi in Organo e Composizione Organistica con lode ed in Composizione rispettivamente sotto la guida di Giovanni Clavorà Braulin e Damiano D’Ambrosio. Successivamente ha conseguito con il massimo dei voti il diploma di Concertista in Organo (Künstlerische Ausbildung Diplom) presso la Musikhochschule di Friburgo – Germania sotto la guida di Klemens Schnorr ed il diploma Post – Gradum “cum laude” in Improvvisazione Organistica presso l’Istituto Pontificio di Musica Sacra di Roma sotto la guida di Theo Flury osb. Infine ha conseguito, con il massimo dei voti, il diploma accademico di II livello in Organo presso il Conservatorio di Musica “F. Morlacchi” di Perugia sotto la guida di Luca Scandali. Ha frequentato corsi di perfezionamento tenuti da L. F. Tagliavini, S. Innocenti, J. L. G. Uriol, L. Lohmann, J. Boyer, J. C. Zehnder, M. Bouvard e T. Koopmann.

protagonista il Conservatorio di Cosenza

È vincitore di otto concorsi nazionali ed internazionali di esecuzione organistica.  Ha inciso una ventina di cd per varie case discografiche tra le quali la francese Fugatto e l’olandese Brilliant Classics, ottenendo apprezzamenti di critica tra i quali “Miglior disco del mese” dalla rivista inglese “Musicweb International”, “Admirably played” dalla BBC Music Magazine, Cinque Stelle dalla rivista inglese “The Organ” e dalla rivista Musica, ecc. Ha inoltre pubblicato proprie composizioni e revisioni di musica corale ed organistica per conto di diverse case editrici fra le quali la Carrara ed ha effettuato registrazioni per Radio3, Radio Vaticana, la Radio Nazionale Croata e la radio tedesca Südwestrundfunk.

È direttore artistico dell’associazione Amici dell’Organo della Pace di Sant’Anna di Stazzem.