Dom 20 Giu 2021
Advertising
Home Costume & Società Ambiente Ci risiamo: divieto di balneazione su...

Ci risiamo: divieto di balneazione su un tratto della costa tirrenica

A quanto pare, ci risiamo: anche quest’anno il problema della balneazione non è stato risolto. Basta vedere l’ordinanza del Comune di Lamezia Terme con la quale si provvede a indicare le zone inibite alla balneazione, che raccoglie le indicazioni delle autorità competenti e prevede i divieti di balneazione nella zona relativa alla costa di competenza del comune calabrese che si affaccia sul Mar Tirreno.

Divieto di balneazione:

  • in prossimità delle foci dei corsi d’acqua Bagni, Amato, Turrina e Piscirò per un tratto di 200 mt a destra e a sinistra rispetto alla foce per motivi di carattere igienico-sanitario, legato a ciò che i fiumi possono trasportare;
  • per motivi di sicurezza, nel tratto di costa adiacente il Pontile ricadente nell’area ex-S.I.R., stante il potenziale pericolo legato all’instabilità della struttura, per una lunghezza di mt 100 a destra e a sinistra della struttura;
  • qualsiasi altra attività balneare nell’area compresa tra il collettore aeroportuale e la foce del fiume Bagni in località S.Eufemia-Ginepri, nel tratto costiero di 50mt a destra e sinistra del collettore aeroportuale, per la presenza di materiale ferroso non emerso, appartenente ad un blocco di cemento presente sul fondale marino alla profondità di 1,90 metri.