Gio 17 Giu 2021
Advertising
Home Cronaca Rifiuti speciali abbandonati sull’argine del fiume,...

Rifiuti speciali abbandonati sull’argine del fiume, denunciato imprenditore

Nei giorni scorsi i militari della Stazione carabinieri forestale di Acri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno accertato in località “Macchia dei monaci” nel comune di Bisignano – nel Cosentino – presso il depuratore comunale già posto sotto sequestro dallo stesso reparto, la rimozione dei sigilli e l’abbandono al suolo sull’argine destro del fiume Crati di rifiuti.

Nell’area sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale, sono stati rinvenuti rifiuti speciali riconducibili ad una ditta del luogo operante nella fabbricazione di porte, finestre e intelaiature.

Si è proceduto quindi a porre sotto sequestro l’area, circa 200 metri quadri su cui erano stati abbandonati i rifiuti e denunciato all’autorità giudiziaria il rappresentante legale dell’azienda per gestione illecita di rifiuti, deturpamento di bellezze naturali e violazione di sigilli.