Mar 27 Lug 2021
Advertising
Home Attualità Provincia Cosenza, piantato albero di ulivo...

Provincia Cosenza, piantato albero di ulivo in memoria delle 556 vittime del Covid

“L’ulivo è simbolo di pace e rinascita. Oggi, piantando questo albero ricordiamo le vittime del Covid e le famiglie che hanno dovuto affrontare con coraggio questa terribile tragedia”

Con la benedizione dell’Arcivescovo Metropolita Cosenza- Bisignano Francescoantonio Nolé ha avuto inizio, questa mattina, nell’androne di Palazzo di Governo della Provincia di Cosenza, la cerimonia “L’Albero del ricordo”.

Piantumato l’ulivo simbolo di rigenerazione, così come sottolinea commosso Monsignor Nolé. Secondo la cristianità il ramoscello di ulivo racconta come la terra è tornata a fiorire dopo la distruzione causata dal diluvio. Segno di pace perché attestava la fine del castigo e la riconciliazione di Dio con gli uomini.

Ad inaugurare il totem monumentale (opera dell’artigiano Pasquale Chiappetta) il Presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci: “Siamo lieti di aver ospitato questa lodevole iniziativa – dichiara– la piantumazione de L’albero del ricordo e l’installazione del totem monumentale è simbolo della memoria collettiva.  Una cerimonia che si replicherà nei comuni della provincia, nelle aree verdi e coinvolgerà le scuole. Si tratta di un gesto che lancia un messaggio di speranza, di solidarietà per le vittime e per le famiglie che hanno vissuto un terribile momento. Ma dobbiamo anche invitare – conclude il Presidente – a non abbassare la guardia. La campagna vaccini è a buon punto ma dobbiamo rispettare le regole di sicurezza e mantenere la massima cautela per poter uscire finalmente dall’emergenza”.

Il primo albero d’ulivo, dunque, è stato piantato dal Presidente della Provincia, Francesco Iacucci alla presenza dei sindaci e degli amministratori della Provincia di Cosenza. Ad intervenire all’incontro: Domenico Ziccarelli, Assessore all’ambiente comune di Rende; Chiara Lolli, Pres. Consulta per l’infanzia del comune di Rende; Valeria Pizzuti, Vicesindaco di San Lucido; Alfonso Benevento, Sindaco di Bocchigliero; Alessandro Adducci, Sindaco di Castroregio; Luigi Spina, Vicesindaco di campana; Carmen Gaudiano, Cons. di Cassano allo Ionio e Sara Scarola Cons. di Tarsia. Un’iniziativa ideata e promossa dall’associazione di promozione sociale “Cultura Crea”.

Nel Salone degli Specchi della Provincia di Cosenza, si è svolta, la conferenza stampa per illustrare il progetto itinerante. L’iniziativa si replicherà, nei prossimi mesi, nei centocinquanta comuni della Provincia di Cosenza. In un’area verde pubblica di ogni comune sarà piantumato un ulivo e installato un totem monumentale.

“Piantare un albero in memoria delle vittime del Covid rappresenta qualcosa che rimane nel tempo, sinonimo di rinascita – spiega Maria Ciardullo Presidente dell’associazione Cultura Crea – La Calabria sarà la prima regione d’Italia a promuovere tale iniziativa. Abbiamo coinvolto, in questa prima fase, i comuni della Provincia di Cosenza. Si tratta di un gesto altamente simbolico, capace di preservare la memoria collettiva e al contempo costruire uno spazio per la comunità”.