Mar 27 Lug 2021
Advertising
Home Costume & Società Vietato girare in città in costume...

Vietato girare in città in costume da bagno, scatta l’ordinanza sul Tirreno cosentino

Con il caldo estivo la tentazione di camminare in città svestititi e in costume da bagno si fa sentire, ma attenzione alle multe. A Scalea, località balneare del Tirreno cosentino, il sindaco Giacomo Perrotta ha, infatti, emanato nelle scorse ore un’apposita ordinanza, in cui vieta di circolare in costume: i trasgressori saranno puniti con sanzioni da 50 a 125 euro. Molti i primi cittadini che già all’inizio della bella stagione hanno adottato la stessa linea. Dunque, attenti alla cattiva abitudine di stare in costume da bagno lontano dalla spiaggia perché anche se molti pensano che non sia vietato, in realtà non si può girare in città in costume da bagno come se si fosse in spiaggia. Questo perché si tratta di una violazione del decoro urbano.

La scusa del caldo non vale, questo comportamento oltre ad essere illegittimo spesso sfocia nella maleducazione e può arrecare disturbo alle persone a passeggio. Per tale ragione alcuni Comuni prevedono addirittura multe salate per chi gira in costume come se niente fosse: nelle località più severe si rischia una sanzione amministrativa fino a 500 euro con l’obbligo di coprirsi immediatamente con indumenti adeguati. Un malcostume che potrebbe costare molto caro.