Gio 16 Set 2021

sibarinet

Home Costume & Società Ambiente Mare sporco: divieti di balneazione nelle...

Mare sporco: divieti di balneazione nelle province di Catanzaro, Crotone e Vibo

Sono sei le aree che nelle prossime ore saranno interdette alla balneazione nelle province di Catanzaro, Vibo Valentia e Crotone.

Il Servizio tematico acque del Dipartimento provinciale Arpacal di Catanzaro ha trasmesso al Comune di Nocera Terinese, in provincia di Catanzaro, al Ministero della Salute ed alla Regione Calabria l’esito dei prelievi di campioni di acqua di balneazione effettuati il 20 Luglio 2021. Sono emersi risultati non conformi per il parametro escherichia coli con valori superiori a quelli previsti dalla normativa vigente i punti denominati: Bocca del Savuto e Sud fiume Savuto.

Il Servizio tematico Acque del Dipartimento provinciale di Vibo Valentia ha informato il Comune di Nicotera, la Regione Calabria ed il Ministero della Salute, che le analisi delle acque destinate alla balneazione relative al campione eseguito in data 21/07/2021 aventi denominazione Lido Sajonara, hanno rilevato la non conformità ai parametri di legge.

Il Servizio tematico acque del Dipartimento provinciale Arpacal di Crotone ha trasmesso al Comune di Isola di Capo Rizzuto, al Ministero della Salute ed alla Regione Calabria, l’esito dei prelievi di campioni di acqua di balneazione del 20 Luglio 2021. Sono emersi risultati non conformi per il parametro escherichia coli con valori superiori a quelli previsti dalla normativa vigente nei punti denominati: Villaggio Seleno, Capo Piccolo e località Sovereto.

Nei territori interessati delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, come prevede la normativa, ora spetta al Comune, come richiesto dall’Arpacal, comunicare all’Agenzia le misure di gestione intraprese, come l’individuazione delle cause di inquinamento, i programmi d’intervento, la rimozione delle cause, nonché le relative ordinanze sindacali di divieto alla balneazione per i tratti indicati.