Lun 20 Set 2021

sibarinet

Home Cronaca Manomissione dell’acquedotto, indagato il sindaco di...

Manomissione dell’acquedotto, indagato il sindaco di Cotronei

Avviso di garanzia per il sindaco di Cotronei, Nicola Belcastro, per interruzione di pubblico servizio, attentato a impianti di pubblica utilità e danneggiamento aggravato.

Il primo cittadino si è infatti reso responsabile di aver manomesso il partitore idrico di Trepidò, che ha provocato un minore afflusso idrico in altri comuni limitrofi. Così la Procura della Repubblica, dopo le indagini svolte dai carabinieri del comando provinciale di Crotone, ha emesso l’avviso di garanzia che è stato notificato dai militari.

Da quanto emerso dalle indagini, la manomissione risalirebbe al 5 agosto, quando il primo cittadino si è introdotto nei locali del partitore idrico, forzando il lucchetto del portone in metallo, e avrebbe manomesso le valvole di erogazione dell’acqua potabile, variando illegittimamente il flusso idrico.

Sul posto si era inoltre recata la sindaca di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro, che ha poi presentato un esposto in Procura. Il partitore idrico è stato sequestrato. Le indagini sono in corso anche al fine di individuare altre responsabilità.