Mar 28 Set 2021

sibarinet

Home Attualità Spettacolo Aprigliano, al CantaFestival la Terra di...

Aprigliano, al CantaFestival la Terra di Piero e Brunori

Dopo il grande successo di pubblico per il concerto di Peppe Voltarelli, Premio Tenco 2021 come miglior interprete, e per lo spettacolo teatrale La Malacumpagnia teatro Duonnu Pantu, prosegue con gli ultimi due appuntamenti la venticinquesima edizione del Cantafestival Aprigliano con la direzione artistica di Vera Segreti.

Si riparte, dunque, venerdì 20 agosto, nella frazione Grupa all’area mercato, a partire dalle 21, con il concorso CantaFestival che avrà come giurati il produttore discografico Gianni Testa, il direttore d’orchestra Adriano Pennino e il musicista Andy dei Bluvertigo tutti e tre impegnati nell’individuare nuovi talenti musicali.  

Si chiude domenica 22 agosto, sempre all’area mercato di frazione Grupa alle 21, con lo spettacolo teatrale de La terra di Piero che avrà come ospite d’eccezione il cantante Dario Brunori. 

Il concerto di Peppe Voltarelli (accompagnato dal chitarrista Massimo Garritano), è stato un incredibile viaggio nel Sud del mondo dove il cantante si è tramutato in un vero e proprio cantastorie raccontando aneddoti e avvenimenti della sua vita e della sua carriera che hanno incantato il pubblico accorso.

Sul successo dello spettacolo de La Malacumpagnia, invece, si è soffermato il vicesindaco Andrea Muto. «Il direttore artistico Vera Segreti ha voluto lo spettacolo di Francesca Marchese che ha coordinato La Malacompagnia con i ragazzi del posto – dice il vicesindaco – ci hanno dimostrato che ad Aprigliano si può realizzare qualcosa di entusiasmante con i ragazzi che hanno partecipato al progetto. Il loro è un impegno continuo che vive tutto l’anno. Mi piace sottolineare come la ripartenza del teatro dopo il Covid sia qualcosa che noi amministratori dobbiamo valorizzare per farlo diventare sempre più importante. Ora ci apprestiamo a chiudere con altri due grandi appuntamenti».