Dom 24 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeAttualitàGizzeria, cresce l’attesa per il Premio...

Gizzeria, cresce l’attesa per il Premio Caposuvero giunto all’ottava edizione

Sarà il Procuratore Capo di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri a ricevere il Premio Caposuvero, sezione Legalità. Il Premio ideato e promosso dalla Proloco di Gizzeria, nella persona del suo presidente Giuseppina Fragale, patrocinato dallUnpli regionale e dal comune di Gizzeria si terrà Domenica 26 settembre, presso la Torre dei Cavalieri.

Arrivato alla sua ottava edizione, è diventato un appuntamento atteso per la cittadina lametina ma con un gran eco nel resto della regione. Dal parterre, alle presenze, dai contenuti ai messaggi veicolati, è un esempio di quella contaminazione culturale su cui la Calabria e i calabresi devono scommettere per scrivere una storia e un destino diversi. Una narrazione diversa della Calabria che, contro ogni pregiudizio e stereotipo, vuole mostrare le sue bellezze, non chiede ma vuole dare, una terra su cui investire e non da cui fuggire, in nome della legalità e della giustizia.

Diversi i nomi e le personalità di spicco premiati nelle scorse edizioni, quelle degli ultimi anni hanno avuto un notevole successo tale da essere menzionato da tutti gli organi di stampa regionali e dallAnsa. Uomini e donne calabresi che si sono contraddistinti per valore e impegno in tali settori e nell’impegno sociale e istituzionale.

Per la sezione Cultura a ritirare il Premio il Procuratore Capo di Catanzaro Nicola Gratteri e il giornalista e storico delle organizzazioni criminali, Antonio Nicaso, autori dei più importanti e conosciuti testi sulla criminalità organizzata. E poi il Giornalismo, riconoscimento a Pietro Comito di LacNews24. Al Cash and Carry LElefante Premio Imprenditoria, Imprenditoria femminile alla stilista Luigia Granata; Medicina alla Federazione Italiana Medici di Medicina Generale, lo Sport a Luca Valentini Beach Manager, ideatore e organizzatore dei più grandi eventi di kite e winde surf; al prof Tullio Romita il Premio dedicato ai Calabresi allEstero. Diversi anche i Premia alla Memoria di quelle personalità che hanno lasciato un segno indelebile in una terra che ha sempre più bisogno di esempi da seguire; per limprenditoria omaggio allorafo G.B. Spadafora e al giovane lametino scomparso prematuramente Giovannino Macrì e per il giornalismo a Elio Fata.

Il Premio Speciale 2021 va allo Squadrone Eliportato Carabinieri Cacciatori Calabria.

Ad ispirare ledizione del Premio lo scritto di Leonida Repaci: Per me Calabria significa categoria morale, prima che espressione geografica. Calabrese, nella sua miglior accezione metaforica, vuol dire Rupe, cioè carattere. È la torre che non crolla giammai la cima pel sofiar dei venti” e la Torre di Capo Suvero è emblema e metafora dellevento. Ma a caratterizzarlo anche la famosa frase di Corrado Alvaro: I Calabresi vogliono essere parlati” e lo facciamo attraverso gli esempi e le azioni di una Calabria positiva e propositiva. Un appuntamento che riconferma il valore del premio, cosı̀ come evidenziato dallencomio delle diverse istituzioni presenti ogni anno, molte le presenze anche per questa edizione.

La serata, con apertura alle 20:00, terminerà con il tradizionale buffet e intrattenimento conviviale.