Dom 17 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeCulturaMusicaMusica, a Cosenza il trionfo dell’amore...

Musica, a Cosenza il trionfo dell’amore alla prima di “Autunno musicale”

Arie dalle opere “Le nozze di Figaro”, “Semiramide”, Falstaff”, ma anche dell’operetta “Porgy and Bess”, come dire Mozart , Rossini, Verdi e Gershwin e tanto altro ancora hanno risuonato nel Museo dei Brettii e degli Enotri nel primo appuntamento della XXII edizione della stagione concertistica internazionale di musica da camera “Autunno musicale”. In scena, sabato sera (25 SETTEMBRE), a Cosenza, la soprano Annarita Cecchini, In possesso di una vocalità che predilige lo stile “belcantistico” e liederistico, e Andrea Visconti, al pianoforte. Cecchini ha studiato ed è diplomata in canto e musica vocale da camera con Liliana Poli al Conservatorio Cherubini di Firenze, ha approfondito gli studi pianistici con Antonio Bacchelli, è attualmente al Teatro “Felice” di Genova. Visconti, direttore degli Januensis Academici Cantores dell’università di Genova,  già docente  all’Istituto di studi superiori musicali conservatorio  “P. Mascagni “di Livorno, attualmente è docente di pianoforte al  liceo musicale statale “Pertini” di Genova. Visconti si è perfezionato con Roberto Gabbiani (attuale maestro del coro dell’Opera  di Roma), Fosco Corti (già M° del Coro da camera della Rai ), Georgy Robev (già direttore del Coro Nazionale di stato della Bulgaria).
“La nostra – dice Luigi Santo, direttore artistico della rassegna e presidente dell’associazione musicale “The Brass Collection”, sotto la cui egida si svolge “Autunno musicale” – è una stagione ormai consolidata. Ogni anno abbiamo avuto presenze da diversi Paesi, ed anche per questa 22esima edizione sono assicurate eccellenze della musica da camera di Bulgari, Germania, di altre nazioni senza dimenticare gli artisti italiani di primissimo piano. Mi piace dire che si tratta di una vetrina all’insegna della musica colta. Avremo le diverse espressioni: dal concerto a quattro mani al pianoforte, ma anche pianoforte e voce, clarinetto e pianoforte. Non mancheranno le lezioni ma anche le introduzioni che invitano all’ascolto. Una formula che funziona, attesa la bella risposta del nostro pubblico”. Tema della serata d’esordio di questa nuova edizione della rassegna “l’amore e la leggerezza delle passioni”, dice Annarita Cecchini. “Tutti i personaggi delle arie che ho interpretato  – continua la soprano – affrontano questo sentimento con leggerezza ed ironia. Hanno, insomma, uno spirito composito leggero”. Fondamentale l’apporto musicale del maestro Visconti per il quale “il pianista, quando è in coppia con un cantante – dice – deve entrarci in assoluta sintonia. Il respirare , il cantare, lo spartito vanno condivisi con grande duttilità e profonda sensibilità. Occorre avere sempre la percezione del respiro e della linea del canto da seguire”.
“Saranno tredici in tutto – dice Luigi Santo –  gli appuntamenti di questa stagione, ogni sabato alle 18,00, e andremo avanti fino a sabato 18 dicembre.  Sabato 2 ottobre ospiteremo Sonja Sanders, flauto, e Dietmar Graf, pianoforte, in una serata dal titolo “Il suono del vento”. Un altro appuntamento – conclude Santo – imperdibile. Ovviamente”.