Sab 27 Nov 2021
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbienteArriva l'uragano mediterraneo, rischio nubifragi su...

Arriva l’uragano mediterraneo, rischio nubifragi su Sicilia e Calabria

Una perturbazione atlantica sta attraversando il nostro Paese, ma entro il weekend – dicono gli esperti di previsioni meteo – un’alta minaccia, ben più seria, colpirà alcune regioni.

Tra domenica e l’inizio della prossima settimana, tra il mare di Sicilia e il mar Ionio prenderà vita una vasta area di bassa pressione che, grazie al mare ancora molto caldo dopo un’estate da temperature record assieme a correnti molto umide in arrivo da sud, prenderà una tale energia da trasformarsi in Medicane, in pratica una sorta di ciclone tropicale mediterraneo.

Secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, le zone più a rischio saranno la Calabria e i settori centro-orientali della Sicilia dove sono previste piogge a carattere di nubifragio e alluvioni lampo. Le mappe indicano accumuli di pioggia fino a 4-500 mm (un millimetro equivale ad un litro d’acqua per metro quadrato), in pratica l’equivalente di quanto normalmente cade in 4-5 mesi. Se si realizzasse davvero, sarebbe un quantitativo spaventoso.

Questa fase di maltempo tenderà a peggiorare ulteriormente con l’inizio della prossima settimana quando il rischio di nubifragi e alluvioni lampo diventerà più che concreto su Sicilia e Calabria. Da lunedì 25 ottobre c’è il rischio di un ‘medicane’ (cioè un uragano mediterraneo) che, spiega ilMeteo.it, “potrebbe sconvolgere in particolare gli estremi settori meridionali del nostro Paese”. Da martedì 26 la tempesta dovrebbe “muovere il suo centro motore verso il basso Tirreno”, arrivando a coinvolgere l’Italia fino a Lazio e Abruzzo.

Anche 3bmeteo segnala questo scenario di fortissimo maltempo al Sud ma segnala: “Non si tratta di una previsione definitiva ma vista la dinamica del vortice afro-mediterraneo in continua evoluzione potrebbe subire modifiche”.