Mar 7 Dic 2021
spot_img
HomeCronacaTelefonini e droga in carcere, a...

Telefonini e droga in carcere, a ritrovarli la Polizia penitenziaria

Entravano droga e telefonini in cella, a trovarli durante una perquisizione gli agenti di polizia penitenziaria. Cinque telefonini e un esiguo quantitativo di sostanza stupefacente sono stati rinvenuti tra gli indumenti di alcuni detenuti e nel reparto detentivo alta sicurezza del carcere di Catanzaro.

Lo rende noto il segretario nazionale del Sindacato autonomo Polizia penitenziaria (Pol.Giust) Claudio Caruso.

“Come segreteria nazionale – prosegue Caruso – vogliamo esprimere un plauso alla Polizia penitenziaria che ha operato nell’attività di perquisizione coadiuvata dall’unità dei cinofili della Guardia di Finanza. La Polizia penitenziaria assurge alla cronaca solo in caso di eventi critici o drammatici e mai per operazioni brillanti come queste che sono sintomo di una chiara, quotidiana e costante azione di contrasto alla criminalità organizzata”.