Mar 30 Nov 2021
spot_img
HomeAttualitàIn EvidenzaE' della Lega il presidente del...

E’ della Lega il presidente del Consiglio regionale, soddisfatto Salvini

Il leader della Lega Matteo Salvini soddisfatto per il risultato raggiunto al primo scrutinio del Consiglio regionale. A conti fatti, il neo presidente del Consiglio in Calabria è stato votato non solo da tutta la sua maggioranza ma anche da un consigliere di minoranza.

Filippo Mancuso, della Lega, trionfa, diventando così il nuovo presidente del Consiglio regionale della Calabria.

L’elezione di Mancuso è avvenuta al primo scrutinio con 22 preferenze su 31 votanti e presenti. Nove le schede bianche.

Con l’avvio dei lavori della prima seduta della massima assemblea elettiva calabrese, eletta lo scorso 3 e 4 ottobre, si è aperta ufficialmente la XII Legislatura regionale con alla presidenza della Giunta regionale, Roberto Occhiuto, di Forza Italia, che nei giorni scorsi ha formato il nuovo esecutivo.

Filippo Mancuso, che è alla sua seconda legislatura regionale, è nato a Catanzaro il 26 aprile 1962. Laureato in Economia dell’azienda moderna, esercita la libera professione nel campo della consulenza fiscale, tributaria, amministrativa, societaria del lavoro e contenzioso tributario. E’ iscritto all’albo dei commercialisti ed esperti contabili, all’albo dei revisori contabili e a quello dei consulenti tecnici d’ufficio del Tribunale di Catanzaro. Nel maggio del 2011 è stato eletto consigliere comunale di Catanzaro e più volte ha ricoperto l’incarico di assessore del Comune capoluogo. E’ stato anche consigliere provinciale di Catanzaro. Pierluigi Caputo (Forza Azzurri) e Franco Iacucci (Pd), sono i due nuovi vice presidenti del Consiglio regionale.

Nella votazione, Caputo ha riportato 21 preferenze, mentre Iacucci è stato eletto con 6 voti. Due preferenze, infine, sono andate ad Antonio Lo Schiavo (Lista De Magistris), segno di una divisione nella minoranza. Due le schede bianche. Nella successiva votazione, eletti anche i segretari-questori: si tratta di Salvatore Cirillo (Coraggio Italia) ed Ernesto Alecci (Pd). Nella votazione, Cirillo ha riportato 17 voti, Alecci 11. Due Preferenze sono andate ad Antonio Lo Schiavo (Lista De Magistris), 1 preferenza a Francesco Afflitto (Movimento 5 Stelle).