Mer 19 Gen 2022
spot_img
HomeSportCalcioCosenza - Cremonese 0-2, i lupi...

Cosenza – Cremonese 0-2, i lupi cedono il passo anche alla Cremonese

Cosenza – Cremonese

Subito un’occasione per i padroni di casa nei primi 5’ di gioco con Caso che può sfruttare subito la sua velocità sull’ottia verticalizzazione aerea di Gori. Il numero dieci del Cosenza è imprendibile per gli avversari ma al momento della conclusione, a tu per tu con l’estremo difensore della Cremonese, prova ad angolare aprendo troppo il piatto e spedendo la palla larga vanificando l’ottima chance creata dai lupi.

Rossoblù in affanno

Cremonese che reagisce bene allo spavento iniziale mantenendo un baricentro alto e tanto possesso nella trequarti dei rossoblù che, dal canto loro, risultano avere poche idee. Gioco verticale con rilanci a saltare il reparto di centrocampo provato più volte e che ha trovato sfogo solo nell’occasione sprecata da Caso. Poche idee che rendono la vita facile agli ospiti.

Vantaggio Cremonese

A pochi minuti dalla mezz’ora premia il possesso palla della Cremonese che riesce a portarsi in vantaggio con Strizzolo che si inserisce bene nell’area difesa dai rossoblù sull’imbeccata di Gaetano. La formazione di casa prova a rispondere allo svantaggio nell’immediato affidandosi all’individualità di Caso, unica spina nel fianco per la retroguardia grigiorossa in questo primo tempo abile a sfruttare la velocità per provare ad allungare la squadra.

Finale di primo tempo infuocato

Nel finale della prima frazione di gara il Cosenza prova a spingere per vie centrali e trovare l’occasione giusta per rimettere in equilibrio il match. Episodio dubbio nei minuti di recupero con Gerbo che riceve, controlla male e incrocia con Baez finendo giù. Dopo un rapido ceck il direttore di gara indica la bandierina valutando regolare lo scontro tra il centrocampista rossoblù e l’ex Cosenza. Finisce il tempo a disposizione dei ragazzi di Zaffaroni che rientrano negli spogliatoi tra i i fischi dei propri tifosi.

Raddoppio Cremonese

Sugli sviluppi di una punizione, in avvio di ripresa, arriva il raddoppio degli ospiti con Valeri che lascia partire una bordata dalla distanza spiazzando tutti, anche Vigorito che prova a distendersi senza, però, riuscire a neutralizzare la conclusione. Ospiti in vantaggio di due lunghezze nonostante

Cosenza fuori dalla partita

La formazione di casa subisce la pressione del doppio vantaggio e del clima infuocato della tifoseria rossoblù andando furi giri nei secondi 45’. Tanta confusione in campo tra le fila dei ragazzi di Zaffaroni che prova a smuovere qualcosa con i cambi ma senza ottenere risultati. Nonostante lo svantaggio l’atteggiamento del Cosenza non sembra trovare un’evoluzione continuando sulla falsa riga del primo tempo. Vita facile fino al 75’ per la formazione ospite che dopo lo spavento iniziale rimane in controllo della partita.

Altra brutta prestazione dei lupi che non riescono più a conquistare punti – neanche in casa – continuando la striscia negativa di risultati (terza sconfitta consecutiva), mentre comincia a tremare anche la panchina per Zaffaroni. A Pordenone, ora, il Cosenza dovrà dimostrare di avere il giusto atteggiamento per conquistare, almeno, punti negli scontri diretti per poter proseguire il cammino verso la salvezza.


Cosenza (3-5-2): Vigorito; Tiritiello, Rigione, Vnturi; Anderson, Carraro, Palmiero, Gerbo, Corsi; Gori, Caso

Panchina: Saracco; Matosevik; Panico; Boultam; Pandolfi; Pirrello; Sy; Millico; Vallocchia; Minelli; Florenzi; Kristofferssen

Allenatore: Marco Zaffaroni

Cremonese (4-3-3): Carnesecchi; Crescienzi, Bianchetti, Ravanelli, Valeri; Gaetano, Fagioli, Bartolomei; Strizzolo, Bonaiuto, Baez

Panchina: Sarr; Fiordaliso; Nardi; Ciofani; Meroni; Valzania; Sernicola; Di Carmine; Okoli; Deli; Zanimacchia

Allenatore: Fabio Pecchia

Arbitro: Sig. Lorenzo Maggioni di Lecco

Assistenti: Sig. Sig. Marco Trincheri di Milano e il Sig. Claudio Barone di Roma 1

IV Uomo: Sig. Sig. Davide Di Marco di Ciampino

VAR: Sig. Ivano Pezzuto di Lecce e Sig. Luigi Lanotte di Barletta (aVAR)

Marcatori: Strizzolo (CRE); Valeri (CRE);

Sostituzioni: Sernicola per Crescenzi (CRE); Valzania per Bartolomei (CRE); Millico per Anderson (COS); Boultsm per Gori (COS); Kristoffersen per Palmiero (COS); Ciofani per Bonaiuto (CRE); Zanimacca per Strizzolo (CRE); Di Carmine per Baez (CRE);

Ammoniti: Crescenzi (CRE); Carraro (COS); Rigione (COS); Valeri (CRE);

Espulsi:

Recupero: 1’ p.t.; 5’ s.t.