Mer 19 Gen 2022
spot_img
HomeAttualitàSalute&BenessereTanti bimbi ammalati, il sindaco: “Situazione...

Tanti bimbi ammalati, il sindaco: “Situazione sempre più seria”

L’allarme lanciato dal sindaco di Sellia (CZ), Davide Zicchinella, in un post su Facebook.

“Tanti i bambini ammalati nelle ultime settimane. Fortunatamente pochi di Covid-19, ma comunque la situazione sta diventando seria.

Nelle ultime settimane una una “perfetta tempesta sanitaria” si sta abbattendo sui nostri piccoli. Mai come quest’anno ho potuto constatare una impressionante e spesso concomitante presenza di virus respiratori (Virus Respiratorio Sinciziale in primis), virus gastrointestinali, ed infezioni serie di gola e orecchio che stanno circolando contestualmente. Sintomi molto fastidiosi e molto duraturi. Tosse innanzitutto. Otalgia. Dolori addominali. Inappetenza. Tantissimi i bambini ospedalizzati. Fortissima la pressione su noi pediatri del territorio e sulle strutture ospedaliere. La fascia più colpita quella frequentante asili ed asili nido. Molto più che in passato.

Serve una azione sinergica tra noi pediatri, genitori ed operatori della scuola. Se necessario occorre tenere qualche giorni in più a casa i nostri figli per farli rientrare completamente guariti. Altrimenti non se ne esce. Per un bambino e una bambina già deboli una nuova ripresa dei sintomi e/o di nuove infezioni è più facile e sta accadendo a ripetizione. Non poche le famiglie che stanno decidendo di non mandare più i propri figli ad asili e nidi. Ma non tutti possono fare questa scelta estrema. Per vari motivi. Non c’è solo il Covid-19. Non bisogna solo pensare a questo. Non bastano i tamponi negativi. Serve tanto buonsenso e cooperazione.

L’inverno è ancora lungo. Le premesse non sono buone. La vaccinazione antinfluenzale è rallentata dal continuo ammalarsi dei bambini. Lo stesso potrebbe accadere per la prossima campagna vaccinale anti Covid-19 pediatrica. Uniamo le forze, senza iniziare una inutile caccia agli untori. Aiutiamo i nostri bambini a poter frequentare in sicurezza gli importanti luoghi di scolarizzazione e socializzazione. Ovviamente non allarmiamoci per un isolato starnuto. Non possiamo da un eccesso all’altro!”