Lun 23 Mag 2022
spot_img
HomeCostume & SocietàCulturaAnche gli studenti calabresi al Ciak...

Anche gli studenti calabresi al Ciak Scuola Film Fest

Si è svolto a Milazzo dal 9 al 13 dicembre, presso gli istituti “Leonardo Da Vinci” e “Renato Guttuso”, il Ciak Scuola Film Fest, concorso per la cinematografia scolastica, giunto alla decima edizione. Un evento che esaltando la funzione sociale della cultura per immagini, induce i giovani studenti a cimentarsi con il loro talento nella progettazione e realizzazione di spot sociali. Al centro della didattica creativa, gli incontri/dibattito con illustri personalità del cinema, ma anche con professionisti della fotografia, dell’arte culinaria, dello sport.

L’evento è stato inaugurato il 9 dicembre dalla proiezione di tre corti a sfondo sociale proiettati nei locali dei due istituti scelti e commentati da Beppe Manno (Direttore artistico di DOC – Rassegna Itinerante di Cinema D’Autore e Documentari).  Nella stessa mattina l’incontro con Fabio Schifilliti, presso l’Aula Magna del Guttuso. Autore di diversi corti e spot a carattere sociale, il regista messinese ha illustrato la sua concezione di cinema come arte sintonizzata sulla realtà e sulle diverse sfumature del vivere.

Il 10 dicembre gli studenti del Da Vinci hanno incontrato l’attore messinese Maurizio Marchetti che, dialogando col giornalista Marco Bonardelli, si è raccontato lungo un percorso che partendo dagli esordi ha toccato le tappe fondamentali della carriera. Dal primo approccio allo spettacolo durante gli anni delle radio libere come conduttore di Antenna dello Stretto, alle collaborazioni con registi del calibro di Maurizio Zaccaro, Carlo Carlei, Andrea Camilleri, Gigi Proietti, fino alle più recenti con Pif.  Non è mancato un excursus storico tra le grandi epoche del cinema italiano con i maestri per eccellenza: Vittorio De Sica, Federico Fellini e Vittorio Gassman. Di quest’ultimo Marchetti ha ricordato la grande presenza scenica in teatro ed una delle sue massime: “Non esistono piccoli e grandi ruoli, ma piccoli e grandi attori”, per spiegare il famoso “magnetismo da palcoscenico”, tipico degli artisti più carismatici.

Nella stessa mattinata al Guttuso un confronto con l’attore Nicola Calì, interprete di Totò Riina ne “Il traditore” di Marco Bellocchio, e un interessante incontro col regista Francesco Salvo, dedicato al binomio tra musica e cinema.

Dopo l’inaugurazione dell’11 dicembre, presso l’Accademia Fucina di Torregrotta, della mostra fotografica “I magnifici set”, dedicata alla Sicilia come set di famose opere cinematografiche, la manifestazione è proseguita il 13  presso la sezione Alberghiero dell’istituto Renato Guttuso, con lo show cooking “Ciak…si gira in cucina: il connubio cinema, enogastronomia e turismo”. Un omaggio fra tradizione e innovazione all’arte di trattare il cibo in Sicilia e alla settima arte, con piatti, ingredienti e bevande presenti o ispirate a titoli celebri (“Un americano a Roma”, “Miseria e nobiltà”, “Il Gattopardo” e “Stromboli”) e rivisitati da insegnanti e allievi dell’istituto in maniera originale, ma rispettandone le singole peculiarità. Durante la stessa mattinata, al tecnico Leonardo Da Vinci, un incontro con l’autore, con la presentazione del libro “Guariti per amare. L’abuso narcisistico e il suo superamento raccontati dalle vittime” di Shara Pirrotti.

Inizialmente prevista il 14 dicembre negli istituti siciliani che hanno partecipato alla manifestazione, la cerimonia di premiazione dei migliori spot sociali delle precedenti edizioni è stata rinviata, su richiesta dei dirigenti scolastici, al 29 dicembre, per i recenti sviluppi della pandemia. Migliorando l’attuale situazione epidemiologica, è in cantiere per la prossima primavera una premiazione che coinvolgerà gli istituti di tutta Italia che hanno partecipato all’evento nel corso degli anni.

La Calabria ha vinto il concorso nel 2014 col “Nostro-Repaci”, che partecipò anche nel 2017. Gli spot proposti dall’istituto di Villa San Giovanni affrontavano rispettivamente le tematiche  “volontariato” e “doping”.

Intanto stanno arrivando adesioni da tutto il territorio nazionale anche per l’undicesima edizione, già partita il 16 dicembre a Cassino, dove si svolgerà fino al 20 dicembre prossimo.

Promossa da Associazione Multimedia Italia e Lab Cinecittà Sicilia, Ciak Scuola Film Fest è un’iniziativa realizzata con il sostegno della Regione Siciliana – Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo (Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo), nell’ambito del programma “Sensi Contemporanei”.

L’evento è realizzato col patrocinio del Comune di Milazzo e la collaborazione di CSC Scuola Nazionale di Cinema sede Sicilia, Agiscuola Sicilia, Fondazione Taormina Arte Sicilia, Taormina Film Fest e degli istituti Renato Guttuso e Leonardo da Vinci di Milazzo, Verona Trento e Maurolico di Messina.

Il progetto della manifestazione è condiviso da Miur, Mic (Direzione Generale Cinema) e le Regioni Lazio, Sardegna ed Emilia Romagna.