Mer 25 Mag 2022
spot_img
HomeSportCalcioComo - Crotone 1-1. I lariani...

Como – Crotone 1-1. I lariani segnano ma il VAR sancisce il pari

Como – Crotone

Partita che fatica a decollare al “Sinigaglia” di Como con gli ospiti che partono meglio provando a costruire trame interessanti nei primi 10’ di gioco. Padroni di casa che creano poco e sprecano tanto in fase d’impostazione lasciando tanto spazio di manovra ai pitagorici ancora carenti della giusta cattiveria negli ultimi metri.

Doppia chance Como

I ragazzi di Gattuso provano a rispondere al 15’ con un’azione personale di Gatto che punta la porta, entra in area e tenta la conclusione sul secondo palo. Festa risponde, ma sulla sua respinta – corta – prova ad intervenire Peli che, da pochi metri, non riesce a concludere sprecando l’occasione del possibile vantaggio.

Due episodi sbloccano il match

Como e Crotone provano a rispondere colpo su colpo ma solo due episodi riescono a sbloccare il match: Prima il rigore trasformato da Cerri che si procura il penalty e porta in vantaggio i suoi; poi è il turno di Maric che ristabilisce l’equilibrio, anche lui a segno dagli undici metri.

Partita giocata a viso aperto nella seconda metà del primo tempo con entrambe le squadre che provano a trovare la via del gol. Ci prova, prima, Giannotti alla mezz’ora con una conclusione che si spegne sull’esterno della rete e, poi, Bellemo a cinque dalla fine con una conclusione che, però, risulta di facile lettura per Festa.

Nel secondo tempo le due squadre provano a premere sull’acceleratore. Il Crotone ci prova con Borello dal limite – ma Facchin riesce a salvarsi in angolo – e con Canestrelli che non trova il tempo d’inserimento giusto per spingere la palla in rete

Il Como ci crede e trova il gol in due occasioni, entrambe annullate dall’intervento del giudice di gara. Prima Gabrielloni prova a sfruttare un’azione confusa spingendo in rete ma l’intervento del VAR annulla tutto, poi ancora Gabrielloni all’ultimo respiro riesce a penetrare nella retroguardia rossoblù e a superare festa. Ma anche questa volta l’arbitro ravvisa una posizione di partenza irregolare annullando il gol.

Punto importantissimo che muove la classifica del Crotone che si avvicina di un altro passo al Cosenza (sconfitto in casa dall’Ascoli.)


Como: Facchin; Iovine; Gatto; Bellemo; La Gumina; Arrigoni; Scaglia; Varnier; Cerri; Cagnano; Peli

Panchina: Bolchini; Zanotti; Allievi; Solini; Bertoncini; Kabashi,; Gabrielloni; Blanco,; Ioannou; Gliozzi; Bovolon; Luvumbo

Allenatore: Gattuso

Crotone (3-4-2-1): Festa; Cuomo, Visentin,  Canestrelli; Mogos, Schirò, Awua, Sala; Borello, Giannotti; Maric

Panchina: Contini; Saro; Serpe;  Vulic; Mulattieri; Schnegg; Rojas; Tutyskinas; Paz; D’Aprile

Allenatore: Francesco Modesto

Arbitro: Sig. Daniele Paterna di Atri

Assistenti: Sig Giorgio Peretti di Verona e Sig. Ciro Carbone di Napoli

IV Uomo: Sig.

VAR: Sig. Luca Banti di Livorno e Sig. (aVAR)

Marcatori: Cerri (COM); Maric (CRO);

Sostituzioni: Solini per Varnier (COM); Vulic per Awua (CRO); Blanco per Gatto (COM); Schnegg per Mogos (CRO); Gliozzi per La Gumina (CRO); Mulattieri per Brello (CRO); Gabrielloni per Cerri (COM); Kabashi per Arrigoni (COM); Paz per Sala (CRO);

Ammoniti: Visentin (CRO); Awua (CRO); Scaglia COM)

Espulsi: Schirò (CRO);

Recupero: 2’ p.t.; 6’ s.t.