Sab 25 Giu 2022
spot_img
HomeSportCalcioPlay-out Serie B, misure di sicurezza...

Play-out Serie B, misure di sicurezza per Cosenza-LR Vicenza

In occasione della gara di ritorno di playout di Serie B, tra Cosenza e L.R. Vicenza, in programma al Marulla il prossimo 20 maggio, la tifoseria della squadra vicentina che intenderà assistere all’incontro di calcio di serie B, dovrà raggiungere lo stadio comunale San Vito-Marulla di Cosenza solo a bordo di autobus organizzati con capienza minima di 30 posti.

E’ questa la speciale misura disposta dal Prefetto di Cosenza, su proposta In occasione della gara di ritorno di playout di Serie B, tra Cosenza e L.R. Vicenza, in programma al Marulla il prossimo 20 maggio, la tifoseria della squadra vicentina che intenderà assistere all’incontro di calcio di serie B, dovrà raggiungere lo stadio comunale San Vito-Marulla di Cosenza solo a bordo di autobus organizzati con capienza minima di 30 posti.

E’ questa la speciale misura disposta dal Prefetto di Cosenza, su proposta del Questore, per agevolare l’impegnativa attività di controllo delle Forze di polizia in occasione dell’importante evento sportivo.

“E’ infatti da tenere nella dovuta considerazione – riporta la nota prefettizia – che da un appuntamento così importante per il mondo del calcio locale e per tutta la cittadinanza discende per le Forze dell’Ordine la necessità di effettuare preventivi servizi di vigilanza sul perimetro dello stadio, servizi di avvistamento agli svincoli autostradali, l’instradamento ed il filtraggio dei tifosi e loro scorta verso l’impianto sportivo, azioni di prevenzione di possibili contatti tra le opposte tifoserie e servizi di accompagnamento di squadra e tifoseria ospiti.

L’Autorità di pubblica sicurezza, naturalmente, fa affidamento sul responsabile impegno della società del LR Vicenza e di tutta la tifoseria vicentina per assicurare la puntuale attuazione del provvedimento di necessità adottato, nonché su un genuino spirito di sana competizione sportiva del Cosenza Calcio e della tifoseria bruzia”