Mer 10 Ago 2022
spot_img
HomeTurismoLa cascata di Fra Giovanni, luogo...

La cascata di Fra Giovanni, luogo poco conosciuto tra i più belli e freschi della Calabria

Siamo nel territorio di San Sosti, borgo della provincia di Cosenza, nell’alta Valle dell’Esaro ed a ridosso dei Monti dell’Orsomarso che dividono l’entroterra dal mar Tirreno a 363 metri di altitudine. Qui sorge in un contesto naturale salubre di rara bellezza la piccola cascata di “Fra Giovanni”: un luogo immerso nel verde a pochi metri dal centro abitato, lungo la strada che porta al Santuario del Pettoruto.

A ridosso del salto dell’acqua sono presenti i ruderi di un vecchio mulino ad acqua e la vecchia centrale idroelettrica. Luogo accessibile ed ideale per una passeggiata nel verde. Il fiume nasce dalle sorgenti di Capi di Rosa (tra i comuni di San Sosti e Buonvicino ed a brevissima distanza dal Tirreno), percorre in direzione est la gola del Pettoruto (o gola del Rosa) per poi affluire nell’Esaro.

Ma il piccolo paese di San Sosti è ricco di bellezze. Un altro “pezzo forte” è senz’altro il Santuario della Madonna del Pettoruto, sorto nel 1247, che ospita una madonna scolpita nel tufo, si trova a 600 Metri di altitudine sulle pendici del Monte “Montea”. E’ luogo di pellegrinaggio di un gran numero di persone provenienti da una vastissima area della Calabria e non solo. Tutti gli anni dall’ 1 all’ 8 settembre i pellegrini vi si recano a piedi salendo dalla vicina San Sosti accompagnati dal suono di caratteristici strumenti: piccole fisarmoniche (l’organetto), zampogne, chitarre e tamburini (o tamburelli). Nei pressi del santuario vi sono i resti dell’ antica città bizantina di Artemisia, che si può raggiungere a piedi percorrendo un sentiero fra i boschi.