Mer 28 Set 2022
spot_img
HomeCostume & SocietàCulturaOriolo nella storia: feudi e feudatari...

Oriolo nella storia: feudi e feudatari del prof Toscani

Di Massimiliano Oriolo

Sono stati presentati, presso il teatro Valle di Oriolo, i due volumi della Storia di Oriolo del prof. Vincenzo Toscani, ex docente di Matematica e Fisica dello storico Liceo Ugo Foscolo del centro jonico e storico di fama nazionale. Il Toscani nella sua ultima creazione storico-letteraria esamina e riferisce anche, in modo semplice e comprensivo, di notizie importanti sul periodo del Brigantaggio presente nel Sud Italia e in particolare nell’Alto Jonio cosentino con la presenza di ben novanta garibaldini oriolesi pronti ad opporsi alle guarnigioni borboniche.

Presenti al tavolo di presidenza il sindaco Simona Colotta, il prof. Giuseppe Trebisacce già docente dell’Unical, il prof. Giorgio Delia e il giornalista Franco Maurrella in veste di moderatore.

Nei saluti di rito il primo cittadino Colotta ha riferito del proprio legame con il prof. Toscani per il suo impegno nel raccontare la storia del nostro paese. “Questi due volumi – ha continuato il sindaco – rimarranno a disposizione di tutti coloro che vorranno conoscere le origini di Oriolo, in particolare saranno strumento prezioso di ricerca per le prossime generazioni.” “L’amico Toscani è un’amante della storia del proprio paese” . Così lo ha definito il prof. Giuseppe Trebisacce che ha sottolineato nel suo intervento come la storiografia abbia avuto una rivoluzione a partire dagli anni ’70 del Novecento, passando dal raccontare la storia generale delle Nazioni, al raccontare ed approfondire la storia locale intrecciando la microstoria di un territorio nella dimensione superiore della macrostoria del Paese di appartenenza.

“Nella sua opera – puntualizzava il prof. Trebisacce – il Toscani ha valorizzato la storia locale di Oriolo, ponendo al centro quei mille aneddoti di storia vissuta dagli oriolesi del passato che sottolineano i cambiamenti lenti delle dinamiche storiche di Oriolo”. Durante la serata è stata messa in evidenza dal prof. Giorgio Delia ” l’amore di Vincenzo Toscani per la conoscenza, che durante il suo impegno di docente ha saputo inculcare ai suoi allievi. Ha avuto dalla sua una curiosità innata per tutto quello che riguardava la storia e il territorio di Oriolo. Il suo motto – concludeva Delia – era ed è, “ricercare per capire “.

Presente alla serata il giovanissimo Francesco Saverio Francica, discendente di Maria Sofia dei Pignone del Carretto, antichi padroni di Oriolo. L’erede della famiglia Pignone ha sottolineato come sia presente ancora oggi, dopo oltre quattrocento anni, il legame tra i Pignone del Carretto e l’abitato di Oriolo.

A fine serata il sindaco Simona Colotta ha donato ad un emozionato prof. Vincenzo Toscani, una targa encomio per il suo continuo impegno nella ricerca della storia di Oriolo.